Iraq: attentato suicida vicino a Baghdad

Pubblicato il 28 novembre 2017 alle 10:59 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Due attentatori hanno sparato contro la folla nel territorio di Nahrawan, situato a 35 km a sud est di Baghdad, uccidendo 17 civili e ferendone altri 28.

Secondo la ricostruzione dell’avvenimento, fornita da Al-Jazeera in lingua araba, lunedì 28 novembre 2017, due attentatori, che indossavano le uniformi delle forze di sicurezza irachene, avrebbero sparato contro i civili in un’area commerciale situata a Nahrawan. Dopo l’attacco armato, uno dei due uomini si sarebbe fatto esplodere, mentre l’altro sarebbe stato neutralizzato dalle forze della sicurezza.

Stando alla versione dell’attacco fornita da Al-Arabiya in lingua araba, invece, gli attentatori sarebbero stati cinque, due dei quali si sarebbero fatti esplodere, mentre gli altri tre sarebbero stati uccisi dalla polizia. Il bilancio delle vittime sarebbe di 11 morti e 33 feriti, 31 dei quali civili e 2 poliziotti.

L’attentato è stato rivendicato dallo Stato islamico, attraverso la propria agenzia di stampa ufficiale Al-Amaq. Stando al comunicato emanato dall’organizzazione, gli attentatori avrebbero ucciso 35 soldati delle Forze di mobilitazione popolare, sostenute dall’Iran.

Si tratta dell’ultimo attacco compiuto dall’organizzazione da quando, il 21 novembre 2017, in seguito alla liberazione di Rawa, l’ultima roccaforte dell’ISIS nel Paese, avvenuta il 17 novembre, il primo ministro iracheno, Haider Al-Abadi, aveva annunciato la sconfitta militare dello Stato Islamico.

Pochi giorni dopo la liberazione di Rawa, il 23 novembre 2017, le forze irachene avevano lanciato un’operazione per sconfiggere gli ultimi militanti dello Stato Islamico rifugiatisi nella zona desertica al confine tra Siria e Iraq. Si tratta della battaglia finale contro lo Stato Islamico, in seguito alla quale il premier iracheno potrà ufficialmente annunciare la disfatta definitiva dell’organizzazione nel Paese. Lunedì 27 novembre 2017, l’esercito iracheno ha annunciato di aver preso il controllo di circa metà della zona desertica nel governatorato di Al-Anbar, situato al confine tra Iraq e Siria.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.