Attacco suicida a Peshawar: 2 morti

Pubblicato il 24 novembre 2017 alle 16:21 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Un attentatore suicida alla guida di una moto si è scagliato contro l’auto di un ufficiale della polizia a Peshawar, nel nord-est del Pakistan, causando la morte di 2 persone e il ferimento di altre 2, venerdì 24 novembre 2017.

Al momento, nessun gruppo ha rivendicato l’attacco, l’ennesimo contro le forze di sicurezza pakistane. Il 2 novembre 2017, 2 poliziotti e un ufficiale sono stati uccisi a Quetta, nella provincia del Balochistan, in un attacco suicida. Secondo quanto riportato dal quotidiano pakistano, Dawn News, l’attacco del 24 novembre è stato il primo contro un agente nella città di Peshawar.

Per decenni, a causa della prossimità alle aree tribali al confine con il Pak-Afghan, Peshwar ha subito la violenza di militanti armati. Nel corso dell’anno passato, le forze di sicurezza dell’area hanno messo in atto una rigida campagna antiterrorismo, riuscendo a far diminuire del 70% gli attacchi.

Le operazioni militari per eliminare la minaccia dei talebani in Pakistan, noti come Tehreek-e-Taliban (TTP), vanno avanti dal 2007 e interessano per lo più le aree tribali del Paese. Il 22 febbraio scorso, le autorità pakistane hanno lanciato una nuova missione, chiamata Raad-al-Fasad (eliminazione del caos), per aumentare la lotta contro i terroristi locali. Nonostante gli sforzi, il governo americano ha inserito il Pakistan al quarto posto nella lista dei dieci Paesi che hanno subito il maggior numero di attacchi terroristici in tutto il mondo, nel 2016, con un totale di 734 attentati e 1010 vittime.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.