Afghanistan-Canada: Kabul vorrebbe un maggiore supporto militare

Pubblicato il 20 novembre 2017 alle 19:03 in Afghanistan USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In occasione dell’Halifax International Security Forum, tenutosi dal 17 al 19 novembre 2017, il capo dell’esecutivo di Kabul, Abdullah Abdullah, ha affermato di sperare che il Canada riprenda le operazioni di addestramento dei soldati afghani.

Ad avviso di Abdullah, la risoluzione del conflitto afghano dovrebbe essere la priorità assoluta della NATO, al fine di eliminare anche la minaccia terroristica dalla regione. Al contrario, ha spiegato il capo dell’esecutivo, l’alleanza atlantica con il tempo si è concentrata sull’Iraq, lasciando il Paese asiatico più esposto alle attività dei gruppi terroristici. “Se ci guardiamo indietro, la fine delle missioni di guerra da parte della NATO in Afghanistan nel 2014 ha avuto un impatto negativo”, ha affermato Abdullah. Al margine del summit, il capo dell’esecutivo ha incontrato il ministro della Difesa canadese, Harjit Sajjan, al quale ha chiesto un maggiore sostegno militare da parte di Ottawa. “Ho chiesto la ripresa degli addestramenti militari da parte delle truppe canadesi a Kabul, o quantomeno un supporto presso le accademie militari afghane”, ha spiegato Abdullah, senza tuttavia rivelare ulteriori dettagli della conservazione. Dall’altra parte, l’emittente canadese CBC riferisce che il Canada ha affermato di voler aiutare l’Afghanistan, per far sì che il Paese raggiunga la stabilità e la prosperità.

In seguito all’annuncio della nuova strategia americana in Afghanistan, il 21 agosto 2017, il segretario della Difesa americano, Jim Mattis, ha ordinato l’invio di circa 4,000 ulteriori truppe statunitensi nel Paese asiatico, portando a un numero complessivo di soldati pari a 14,000. In linea con tale politica, il 7 novembre scorso, la NATO ha annunciato l’aumento da 13,000 a 16,000 truppe in Afghanistan, per migliore l’addestramento degli ufficiali afghani.

Il Canada si è rifiutato di inviare i propri soldati, ma il governo del primo ministro, Justin Trudeaux, sta fornendo supporto alle autorità di sicurezza di Kabul del valore di 110 milioni di dollari. Nel 2001, il Canada intervenne in Afghanistan al fianco degli USA, dispiegando 40 ufficiali che, entro il 2006, vennero aumentati a 3,700. Nel 2011, Ottawa terminò le operazioni di guerra, ma rimase nel Paese per addestrare i soldati afghani fino al 2014.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.