Siria: le forze siriane entrano di nuovo ad Albu Kamal

Pubblicato il 17 novembre 2017 alle 21:17 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze siriane del regime di Bashar Al-Assad sono riuscite a entrare nuovamente nella città di Albu Kamal, situata sulla riva occidentale del fiume Eufrate, al confine tra Siria e Iraq.

Albu Kamal, che costituisce l’ultima grande città ancora sotto il controllo dello Stato Islamico, era stata liberata giovedì 9 novembre 2017. Pochi giorni dopo, sabato 11 novembre, i militanti dell’organizzazione, che si erano rifugiati nel deserto a nord della città, erano riusciti a riprendere possesso della roccaforte, costringendo le forze del regime ad allontanarsi dal territorio.

Giovedì 16 novembre, l’esercito siriano, con il sostegno dei raid aerei russi, sono riuscite a entrare nuovamente ad Albu Kamal, dopo aver attaccato la città da sud, ovest ed est.

Secondo quanto riferito dal direttore dell’Osservatorio siriano per i diritti umani, Rami Abdul Rahman, al momento, le forze del regime avrebbero preso il controllo dei quartieri meridionali, orientali e occidentali della città.

Albu Kamal si trova nel governatorato di Deir Ezzor, un territorio ricco di petrolio, ed è situata sulla riva occidentale del fiume Eufrate, al confine tra Siria e Iraq. Dopo la liberazione di Raqqa, avvenuta il 17 ottobre 2017, e di Deir Ezzor, il 3 novembre 2017, Albu Kamal costituisce l’ultimo grande centro urbano ancora sotto il controllo dello Stato Islamico. La definitiva liberazione della città porrebbe fine all’epoca dell’ISIS nel Paese, dopo tre anni di occupazione.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.