Attacco suicida a Kabul: 18 morti e 10 feriti

Pubblicato il 16 novembre 2017 alle 18:02 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’agenzia di stampa afghana, Khaama Press, ha riportato che 18 persone sono morte, mentre altre 10 sono rimaste ferite, in un attacco suicida a Kabul, nelle vicinanze dell’11esimo distretto di polizia della città, presso l’hotel Qasr-e-Naween, verso le 1:45 di pomeriggio locali.

Un ufficiale di sicurezza ha spiegato che il kamikaze si è fatto saltare in aria mentre gli ospiti dell’albergo stavano uscendo, dopo aver partecipato a un convegno politico, organizzato da Ata Mohammad Noor, il governatore provinciale di Balkh, e capo esecutivo del partito musulmano Jamiat-Islami, il più antico dell’Afghanistan.

Il portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha reso noto che i militanti afghani non hanno niente a che fare con l’attacco.

L’ultimo attentato terroristico a Kabul risale al 7 novembre 2017, quando 3 militanti armati che indossavano divise della polizia hanno assalito lo studio televisivo della Shamshad TV. L’operazione è stata rivendicata dall’ISIS.

La capitale afghana Kabul viene continuamente colpita da attentati, reclamati sia dai talebani, sia dai militanti della Khorasan Province, la branca dello Stato Islamico che dal 2015 è attiva in Afghanistan e Pakistan. In seguito all’attentato del 31 maggio 2017, in cui un’autobomba si è fatta esplodere al limite della zona di sicurezza di Kabul uccidendo più di 80 persone e ferendone quasi 400, l’esercito americano ha annunciato l’allargamento dei confini della Green Zone per includere al loro interno la base militare americana Kabul City Compound, ex quartier generale delle American Special Operations nella capitale afghana. Sono stati altresì aggiunti scanner e ulteriori telecamere per monitorare le strade e i check-point.

Sicurezza Internazionale è il primo quotidiano italiano dedicato alla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.