Israele – Palestina: ripreso il coordinamento per la sicurezza

Pubblicato il 9 novembre 2017 alle 20:29 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il capo della polizia dell’Autorità Palestinese, Hazem Atallah, ha annunciato la ripresa del coordinamento in materia di sicurezza tra Palestina e Israele, dopo una sospensione del periodo di tre mesi.

Mercoledì 8 novembre 2017, Atallah ha dichiarato che “tutti si stanno coordinando adesso. Ciò significa che le cose sono tornate a come erano prima del 14 luglio” e ha aggiunto: “Le cose adesso sono normali”. Il capo della polizia ha altresì dichiarato che il coordinamento tra le due parti è stato ripristinato completamente da circa due settimane e ha riferito che la cooperazione non era mai stata sospesa completamente. In questo senso, ha affermato: “Non lavoriamo con i politici. Lavoriamo per il popolo”.

Le azioni di coordinamento erano state sospese da parte del presidente palestinese, Mahmoud Abbas, in seguito alle tensioni scoppiate tra israeliani e palestinesi nella Spianata delle Moschee, a Gerusalemme, il 14 luglio 2017. In tale occasione, Israele, in seguito all’uccisione di due suoi soldati per mano palestinese, aveva installato alcuni metal detector all’entrata della moschea di Al-Aqsa, al fine di rafforzare i controlli di sicurezza ed evitare nuovi attacchi contro il proprio personale. La mossa israeliana aveva causato numerose proteste nel mondo arabo, che aveva visto nell’installazione delle misure di sicurezza israeliane un tentativo di violare lo status quo del luogo sacro dei musulmani. I metal detector erano stati rimossi il 25 luglio, dopo l’escalation di violenza tra i palestinesi e le forze israeliane.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’inglese e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.