Attacco a Quetta: morti un ufficiale e 2 poliziotti

Pubblicato il 9 novembre 2017 alle 18:12 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’ufficiale Hamis Shakil e due poliziotti pakistani sono stati uccisi in un sospetto attacco suicida a Quetta, nella provincia del Balochistan.

La notizia è stata riferita dalle forze di sicurezza locali, le quali hanno spiegato che non è ancora chiaro se l’attentato sia stato causato da un ordigno o da un kamikaze. Shakil, Vice Ispettore Generale (DIG), la seconda più alta tra il copro della polizia provinciale, stava viaggiando a bordo di un’automobile insieme a due agenti, quando l’esplosione si è verificata. Secondo quanto riferito dal quotidiano pakistano The Dawn, il veicolo è stato completamente distrutto e, attualmente, l’area rimane sotto sicurezza.

L’attentato è avvenuto nel cuore della regione del Balochistan, la quale è stata teatro di una serie di attacchi contro la polizia e le forze di sicurezza negli ultimi mesi. L’ultimo incidente si era verificato lo scorso 18 ottobre, quando 7 ufficiali di polizia sono morti, mentre altri 22 sono rimasti feriti, per via di un attentatore suicida, presso la strada Saryab di Quetta. Precedentemente, il 9 ottobre, due attentatori alla guida di moto avevano aperto il fuoco contro un minivan nei pressi del mercato centrale di Quetta, uccidendo l’autista e altri 4 individui che erano a bordo del veicolo, appartenenti alla minoranza sciita Hazara.

Il Balochistan, regione localizzata nel sud-ovest del Pakistan, è particolarmente colpita dagli attacchi dall’organizzazione Tehreek-e-Taliban Pakistan (TTP), i talebani pakistani, dalla Khorasan Province, la branca dell’ISIS attiva in Pakistan e Afghanistan, e da gruppi etnici armati e separatisti che combattono per l’indipendenza. La regione è stata altresì scelta per lo sviluppo di infrastrutture per creare un corridoio tra la Cina e il nord-ovest dell’Oceano Indiano. Tale iniziativa, chiamata China Pakistan Economic Corridor (CPEC), ha un valore di 56 miliardi di dollari.

Al momento, nessun gruppo terroristico ha rivendicato l’attacco.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Sofia Cecinini

di Redazione