Kiev: tank di Mosca potrebbero sottomettere la Catalogna

Pubblicato il 1 novembre 2017 alle 15:09 in Russia Spagna

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministro degli esteri ucraino Pavel Klimkin, in occasione della conferenza stampa a margine del vertice con l’omologo spagnolo Alfonso Dastis, ha dichiarato che i carri armati russi avrebbero potuto sottomettere la Catalogna, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Ria Novosti, citando il canale televisivo NewsOne.

“Immaginate che ora in Catalogna ci fossero 2000 carri armati e veicoli blindati, migliaia di truppe regolari russe e decine di migliaia di mercenari russi, tutto sarebbe finito facilmente sotto il controllo della Russia” – ha affermato il capo della diplomazia di Kiev in un chiaro tentativo di paragonare la questione catalana alla crisi in Crimea.

Klimkin ha anche accusato la Russia del tentativo di voler indebolire l’Europa attraverso la situazione in Catalogna. I media spagnoli hanno riferito in più occasioni di ingerenze russe nella regione ribelle e i network vicini al Cremlino Russia Today e Sputnik sono stati apertamente accusati di fare disinformazione e di sostenere la causa indipendentista.

Le autorità russe hanno ripetutamente definito gli eventi riguardo il referendum sull’indipendenza della Catalogna una questione interna della Spagna, lo stesso presidente Putin, accogliendo lo scorso mese le credenziali dell’ambasciatore spagnolo, si era detto preoccupato per la crisi in Catalogna e aveva espresso la speranza che la questione potesse essere risolta in fretta nell’ambito dell’ordine costituzionale spagnolo.

Mosca aveva, tuttavia, accusato la UE di essere responsabile della crisi per aver riconosciuto “affrettatamente e senza pensare alle conseguenze” l’indipendenza del Kosovo dalla Serbia nel 2008. La Spagna è uno dei pochi paesi dell’Unione Europea, assieme alla Grecia e a Cipro a condividere la posizione del Cremlino.

La autorità russe hanno definito le parole di Klimkin “farneticazioni” volte a far crescere la russofobia in Europa. Mosca ha sottolineato che il governo di Kiev dovrebbe preoccuparsi di risolvere la crisi economica e politica che attraversa l’Ucraina piuttosto che cercare cospirazioni russe dappertutto.

Sicurezza internazionale quotidiano sulla politica internazionale

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.