Kuwait: il governo si dimette

Pubblicato il 30 ottobre 2017 alle 18:20 in Kuwait Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’emiro del Kuwait, Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Sabah, ha accolto le dimissioni del primo ministro, Sheikh Jaber al-Mubarak al-Sabah, e del suo governo.

Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa kuwaitiana KUNA, il primo ministro ha consegnato le dimissioni lunedì 30 ottobre 2017, due giorni prima che l’Assemblea Nazionale, il Parlamento unilaterale del Kuwait, si riunisse per votare la sfiducia nei confronti del ministro di Stato per gli affari del governo, Mohammad Al-Abdullah Al-Sabah, e del ministro dell’Informazione, Sheikh Mohammad Abdullah Al-Sabah. La riunione era prevista per martedì 31 ottobre e mercoledì 1 novembre 2017.

Dopo aver accettato le dimissioni del primo ministro, l’emiro del Kuwait ha immediatamente iniziato le consultazioni con gli ex capi di governo, al fine di nominare un primo ministro per formare un nuovo governo.

Al-Sabah aveva ottenuto la carica di primo ministro il 4 dicembre 2011 ed era stato rieletto nel 2012, in seguito alle elezioni parlamentari. In Kuwait il governo è soggetto a continui rimpasti, l’ultimo dei quali si è verificato nel febbraio 2017.

Sicurezza Internazionale quotidiano sulla politica internazionale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.