Kosovo – USA: vertice bilaterale

Pubblicato il 28 ottobre 2017 alle 6:04 in Balcani

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il vice-assistente del segretario di Stato americano, Brian Hoyt Yee, ha incontrato a Pristina, lo scorso 25 ottobre, il presidente del Kosovo, Hashim Thaci, il primo ministro, Ramush Haradinaj, e il presidente della Camera, Kadri Veseli. In tale occasione, il presidente kosovaro e il funzionario americano hanno discusso le relazioni bilaterali tra i due Paesi e il dialogo tra il Kosovo e la Serbia.

In merito al ruolo degli Stati Uniti nel Paese, il presidente kosovaro ha ringraziato gli americani per il loro sostegno alla crescita del Paese. Tale supporto, ha confermato il funzionario Yee, non verrà meno nel futuro, dal momento che “la prospettiva europea per il Kosovo, e per il resto della regione, è una delle priorità degli Stati Uniti”.

Il funzionario Yee ha aggiunto: “Il Kosovo ha molte sfide da affrontare. Una di queste sfide è la demarcazione del confine con il Montenegro. I miei colleghi dell’Unione Europea mi hanno confermato che non appena il trattato sulla demarcazione dei confini verrà ratificato, il Kosovo otterrà la liberalizzazione di un regime di circolazione senza visti”. Nonostante il Montenegro abbia ratificato l’accordo sui confini già nel 2015, il Kosovo deve ancora approvarlo.

Durante il vertice, le due parti hanno altresì affrontato il tema del rapporto del Kosovo con la Serbia. In merito alla questione, il funzionario americano ha ribadito che gli Stati Uniti continueranno a supportare Thaci nel processo di normalizzazione dei rapporti tra i due Paesi, affermando che “gli Stati Uniti sono stati coinvolti sin dal principio nel miglioramento del dialogo tra Kosovo e Serbia”. Tale impegno è stato anche dimostrato dall’incontro, avvenuto il giorno precedente, martedì 24 ottobre, tra lo stesso Yee e il presidente serbo.

Secondo quanto dichiarato da Yee, il supporto americano, rimane la chiave per il mantenimento della pace e della stabilità nella regione. Il funzionario ha concluso affermando che gli Stati Uniti sostengono “completamente l’integrazione del Kosovo nella comunità internazionale” e ha ribadito: “Vogliamo che il Kosovo chiuda i suoi legami con il passato”.

Sicurezza Internazionale quotidiano di politica internazionale.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.