Il Kazakistan respinge le accuse di interferenza negli affari del Kirghizistan

Pubblicato il 9 ottobre 2017 alle 21:00 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Ministero degli Affari Esteri del Kazakistan ha definito inammissibili e provocatorie le recenti dichiarazioni del presidente del Kirghizistan riguardo a presunte interferenze negli affari interni del paese.

Il presidente del Kirghizistan, Almazbek Atambayev, avrebbe accusato le autorità kazake di interferire negli affari interni del Paese, in particolare nel processo per l’elezione del presidente del Kirghizistan, previsto per il prossimo 15 ottobre.

“Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica del Kazakistan considera inammissibili le dichiarazioni del presidente della Repubblica del Kirghizistan, Almazbek Atambayev, dello scorso 7 ottobre 2017, nei confronti delle autorità della Repubblica del Kazakistan e diffuse dai media kirghisi”, si legge in una nota ufficiale del Ministero degli Esteri kazako.

“Siamo certi che tali dichiarazioni sull’elezione del presidente del Kirghizistan siano false, provocatorie e irresponsabili e che non potranno danneggiare i secolari legami di amicizia e mutua assistenza tra i nostri paesi”, prosegue la nota del dicastero.

Poche settimane fa tra il Kirghizistan e il Kazakistan era scoppiato uno scandalo diplomatico dopo l’incontro tra il presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbayev con Omurbek Babanov, premier kirghiso tra il 2011 e il 2012 e probabile candidato alle presidenziali contro l’uscentre Atambayev. Bishkek aveva accusato Astana di cercare di “influenzare la scelta del popolo” e di interferire negli affari interni della Repubblica.

Mosca si è definita preoccupata per lo scontro fra due alleati chiave della Russia nello spazio post sovietico.

 

Sicurezza internazionale quotidiano sulla politica internazionale

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.