Scontri a Homs tra le forze di Assad e i ribelli siriani

Pubblicato il 4 agosto 2017 alle 17:34 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nel corso della notte, c’è stato uno scontro a fuoco nella città siriana di Homs, a poche ore di distanza dall’entrata in vigore di una tregua, appoggiata dalla Russia.

Ieri, giovedì 3 agosto, le forze del regime siriano di Bashar al-Assad avevano pattuito una tregua con i gruppi di ribelli moderati presenti nella zona di Homs, in linea con un accordo fatto da Mosca con le forze dell’opposizione siriana per mettere in atto una safe zone. Dalle 12:00 locali di ieri, i combattimenti si sarebbero dovuti sospendere. Tuttavia, nella notte, dopo solo poche ore di pace, le forze governative e i ribelli hanno iniziato nuovamente a colpirsi. Il gruppo di monitoraggio inglese Syrian Observatory ha reso noto che, fino ad ora, non ci sono state vittime.

L’istituzione di safe zones in Siria, dalle quali far sedare il conflitto, è stata decisa il 4 maggio da Iran, Russia e Turchia, in occasione dei colloqui di Astana, capitale del Khazakistan.

La guerra civile in Siria è iniziata da una rivolta popolare nel marzo 2011. A quasi 7 anni di distanza dall’inizio del conflitto siriano, più di 465,000 persone sono state uccise, più di un milione sono state ferite e circa 12 milioni di cittadini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case.

Sofia Cecinini

Homs, Siria. Fonte: Wikipedia

Homs, Siria. Fonte: Wikipedia

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.