Maduro ottiene il sostegno di Putin, ma Mosca non conferma

Pubblicato il 13 luglio 2017 alle 6:50 in America Latina Venezuela

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente del Venezuela e l’omologo russo hanno avuto una conversazione telefonica, in cui Putin avrebbe condannato le ingerenze straniere nel paese latinoamericano e espresso sostegno al governo di Maduro. Nessun commento da parte del Cremlino.

Il presidente Maduro. Fonte:jis.com

Il presidente Maduro. Fonte:jis.com

Vladimir Putin e Nicolás Maduro hanno mantenuto una conversazione telefonica in cui hanno affrontato i principali temi bilaterali e internazionali. Al centro delle trattative tra i due capi di stato la cooperazione tra Russia e Venezuela in tema di difesa, energia, agricoltura, scienza, tecnologia e cultura. Il leader russo avrebbe espresso all’omologo venezuelano la soddisfazione di Mosca per l’avanzamento della cooperazione bilaterale in dette aree.

Russia e Venezuela terranno un vertice intergovernativo il prossimo ottobre a Mosca. Per l’occasione il ministro venezuelano dell’economia, Ramón Lobo, si è recato in visita ufficiale nella capitale russa.

Putin e Maduro hanno discusso, inoltre, della crisi politico-istituzionale che attraversa il paese latinoamericano.

Il Presidente Putin ha espresso ammirazione per il coraggio e la serenità con cui il Venezuela è guidato sul cammino della pace e della prosperità da parte del presidente Maduro – si legge nel comunicato ufficiale diffuso dal governo di Caracas – ha riconosciuto il valore e gli sforzi effettuati dal presidente Maduro per mantenere la stabilità e la pace nel paese ed ha condannato tutti i tentativi, interni e internazionali, di minare l’ordine costituzionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela”.

Il governo di Caracas aggiunge che il Cremlino è cosciente delle ingerenze straniere responsabili delle violenze nel paese e le condanna. “Putin ha mostrato di conoscere alla perfezione i tentativi esterni di sabotare la stabilità del Venezuela e li condanna, ritenendo che solo il popolo venezuelano sia padrone dei destini del paese” – conclude il comunicato ufficiale.

La nota emessa della Presidenza russa, tuttavia, non conferma il comunicato venezuelano. Il Cremlino rende noto che la telefonata è avvenuta su iniziativa venezuelana e aggiunge: “I due leader si sono scambiati opinioni su una serie di questioni pratiche nella cooperazione russo-venezuelana, in particolare, hanno discusso l’attuazione di progetti comuni reciprocamente vantaggiosi nel complesso di combustibili e di energia. Nicolas Maduro ha inoltre informato circa gli sforzi del governo del Venezuela per normalizzare la situazione politica nel paese”.

 

Traduzione dallo spagnolo e dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.