Israele – Siria: annunciato il cessate il fuoco al confine con il Golan

Pubblicato il 4 luglio 2017 alle 6:18 in Israele Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nuovi scontri tra Israele e l’esercito regolare siriano. Il governo di Al-Assad annuncia l’inizio di un cessate il fuoco nel Golan fino a giovedì.

Sabato 2 luglio, Israele ha bombardato una postazione dell’esercito regolare siriano in seguito agli ennesimi spari provenienti da lanciamissili siriani nel territorio del Golan occupato da Israele stesso.

Secondo le fonti israeliane, l’obiettivo del bombardamento sarebbe stato proprio “la postazione dei mezzi pesanti siriani responsabili del lancio dei proiettili”.

Gli scontri con l’esercito regolare siriano si sono moltiplicati negli ultimi tempi, dal momento che Israele teme un rafforzamento nell’area della presenza sciita, favorevole ad Al-Assad.

Il portavoce dell’esercito israeliano ha affermato che “Israele ritiene il regime siriano responsabile di ogni violazione dei propri confini” e che intende “rispondere con la forza”.

Gli spari avrebbero colpito l’area occupata da Israele per errore, durante gli scontri tra forze del regime e l’opposizione siriana (il cosiddetto esercito siriano libero), che combattevano nelle zone limitrofe.

La guerra civile in Siria è in corso dal 15 marzo 2011 e, dopo l’avvio del conflitto, è stata alimentata dall’intervento di potenze esterne, divise in uno schieramento pro-Assad, composto da Russia, Iran e milizie libanesi di Hezbollah, ed uno anti-Assad, formato da Stati Uniti, Turchia, Arabia Saudita e Qatar.

Da parte loro, le forze del regime hanno annunciato il cessate il fuoco nella Siria meridionale, in particolare nella zona di Quneitra, fino a giovedì. La sospensione degli scontri è iniziata domenica 2 luglio a mezzogiorno ed è stata proclamata per “sostenere le operazioni di pace e il bene della nazione”, secondo quanto affermato dalla televisione di stato siriana.

Si tratta del secondo cessate il fuoco unilaterale proclamato nelle ultime due settimane. Il primo era stato annunciato il 17 giugno scorso ed aveva riguardato soltanto la zona di Deraa.

La decisione dell’esercito regolare siriano giunge dopo il perpetuarsi di giorni di tensione e di scontri tra Siria e Israele, culminati lo scorso 27 giugno con la decisione israeliana di proclamare Quneitra zona militare chiusa.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Alture del Golan. Fonte: Wikimedia Commons.

Alture del Golan. Fonte: Wikimedia Commons.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.