Qatar: esercitazione navale congiunta con la Francia

Pubblicato il 23 giugno 2017 alle 7:43 in Medio Oriente Qatar

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nuove esercitazioni militari congiunte nelle acque territoriali del Qatar, tra la marina militare dell’Emirato e quella francese. Dopo Stati Uniti e Turchia, la Francia è il terzo paese a compiere in giugno un addestramento militare con il  Qatar.

Giovedì 22 giugno, il Ministero della Difesa qatarino ha annunciato lo svolgimento di nuove esercitazioni navali congiunte tra la marina militare del Qatar e la marina francese, nelle acque territoriali a nord del Paese.

Particolare attenzione è stata rivolta alle tecniche navali per la navigazione in acque poco profonde ed al rifornimento di carburante in alto mare, entrambe considerate manovre militari complesse. Inoltre, le due marine si sono cimentate nella simulazione del lancio di artiglieria e missili a bordo di navi da guerra francesi e qatarine.

L’esercitazione del 22 giugno giunge nel contesto degli accordi di cooperazione congiunta sull’addestramento militare tra le forze navali qatarine e la controparte francese. I rapporti tra Francia e Qatar sono sempre stati “ben radicati”, come li ha definiti l’ambasciatore francese in Qatar, Eric Chevallier, lo scorso febbraio. La cooperazione in materia di sicurezza e difesa tra i due Paesi, in particolare, formalizzata nel 1994 da un accordo di difesa, è uno dei pilastri delle relazioni bilaterali tra Francia e Qatar. Essa si è ulteriormente rafforzata negli anni successivi, in particolare nel 2011, grazie al coinvolgimento congiunto dei piloti francesi e qatarini durante le operazioni in Libia.

Anche dopo l’isolamento del Qatar da parte di Arabia Saudita, Emirati  Arabi Uniti e Bahrein, avvenuto a partire dal 5 giugno scorso, la Francia si è proposta come mediatore della crisi, auspicando il ritorno della stabilità nella regione e promuovendo il dialogo come strumento di risoluzione del conflitto.

Le esercitazioni con la Francia si svolgono una settimana dopo quelle con la marina militare degli Stati Uniti, avvenute il 16 giugno scorso nel porto internazionale di Hamad. In quell’occasione, la marina qatarina si era concentrata sulle tecniche necessarie a compiere operazioni militari congiunte tra marina ed aeronautica.

Pochi giorni dopo, il 19 giugno, anche un’avanguardia turca era arrivata a Doha per svolgere un’esercitazione militare con il Paese, con l’intento di mostrare il proprio supporto al Qatar.

Di fronte alla prosecuzione dell’isolamento, la strategia del Qatar sembrerebbe quella di espandere la propria rete di relazioni, soprattutto in campo militare, attraverso appunto la realizzazione di addestramenti congiunti. Anche le esercitazioni con la Francia, previste di per sé su basi regolari dall’accordo di difesa del 1994, acquisisce particolare rilevanza nel contesto geopolitico attuale.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Bandiera del Qatar. Foto di Antigoni. Fonte: Wikimedia Commons (2008)

Bandiera del Qatar. Foto di Antigoni. Fonte: Wikimedia Commons (2008)

di Redazione