Egitto – Emirati: colloqui bilaterali per sconfiggere il terrorismo

Pubblicato il 21 giugno 2017 alle 10:00 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Colloqui bilaterali tra Egitto ed Emirati Arabi Uniti per potenziare la lotta contro il terrorismo. Obiettivi primari sono l’unità territoriale dei Paesi arabi e la pace regionale.

Il Presidente dell’Egitto, Abd al-Fattaḥ Al-Sisi, ed il principe ereditario di Abu Dhabi e vice comandante supremo delle forze armate degli Emirati Arabi Uniti, Mohammed bin Zayed, si sono incontrati al Cairo lo scorso lunedì 19 giugno per una serie di colloqui bilaterali in materia di lotta al finanziamento ed alla copertura mediatica e politica del terrorismo.

Il portavoce ufficiale della Presidenza della Repubblica egiziana, Alaa Youssef, ha riferito che, in occasione della visita di stato, si sono tenute delle sessioni di colloqui bilaterali, prima tra i due capi di Stato, poi colloqui ampi alla presenza della delegazione emiratina e di alti funzionari egiziani.

Durante le sessioni, il presidente egiziano ha accolto il principe ereditario lodando l’eccellenza e la resistenza dei rapporti tra i due Paesi, oltre al continuo coordinamento e consultazione su diverse questioni di interesse comune.

Al-Sisi ha inoltre ribadito la volontà dell’Egitto di continuare lo sviluppo delle relazioni bilaterali a tutti i livelli. Dal canto suo, il principe ereditario ha sottolineato che gli Emirati continueranno a sostenere l’Egitto ed ha elogiato il ruolo del Paese nella regione, in particolare nella lotta al terrorismo, definendolo un pilastro di stabilità, pace e sicurezza.

Secondo la Presidenza egiziana, l’incontro ha approfondito diversi aspetti dei rapporti tra i due Paesi e le parti hanno discusso altre modalità atte a potenziare i rapporti bilaterali in tutti i campi. All’ordine del giorno anche molte questioni regionali ed internazionali di interesse comune, con particolare riferimento alla crisi della regione. Entrambe le parti hanno sottolineato l’importanza di coordinare gli sforzi con tutti i Paesi arabi e con la comunità internazionale per combattere il terrorismo a tutti i livelli, in particolare ponendo fine al finanziamento dei gruppi terroristici e alla fornitura di armi e fornendo copertura politica e mediatica alla questione.

Durante i colloqui, le parti hanno ribadito la necessità di intensificare gli sforzi per potenziare l’azione araba congiunta a vantaggio dei popoli arabi ed hanno sottolineato la necessità di lavorare per raggiungere soluzioni politiche per le crisi in corso in alcuni Paesi arabi. L’obiettivo principale è preservare l’unità territoriale di questi Paesi e la pace regionale, attraverso la ricostruzione delle istituzioni nazionali, necessarie per ripristinare la stabilità e la sicurezza.

Gli incontri si sono conclusi con l’accordo delle due parti di proseguire sulla via del coordinamento e delle consultazioni, soprattutto in questa particolare fase storica e geopolitica.

Traduzione dall’arabo e redazione a cura di Laura Cianciarelli

Bandiera dell'Egitto. Fonte:Wikipedia.

Bandiera dell’Egitto. Fonte:Wikipedia.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.