Raqqa: le SDF sono penetrate nella città da est

Pubblicato il 7 giugno 2017 alle 14:13 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le Syrian Democratic Forces (SDF), appoggiate dalla coalizione internazionale a guida USA, sono riuscite a penetrare dentro Raqqa, roccaforte dell’ISIS in Siria.

“Le nostre forze sono entrate a Raqqa dal distretto di Al-Mashleb, ad est della città”, ha spiegato Rojda Felat, comandante delle SDF, la quale ha aggiunto che sono in corso scontri anche nel nord dell’area. Il gruppo di monitoraggio inglese Syrian Observatory on Human Rights ha reso noto che le SDF hanno conquistato diverse posizioni importanti a Raqqa, e che stanno avanzando da est grazie al supporto aereo della coalizione guidata dagli USA.

Nonostante il primo ministro turco, Binali Yildirim, il 5 giugno, avesse annunciato che la coalizione internazionale a guida USA aveva lanciato l’operazione per liberare Raqqa la notte del 2 giugno, la comunicazione ufficiale del Pentagono è arrivata il 6 giugno. L’inviato americano della coalizione internazionale a Baghdad ha riferito che le operazioni per liberare la città siriana verranno velocizzate.

Il 9 maggio, il presidente americano Donald Trump ha ordinato l’invio di armi ai combattenti delle People’s Protection Units (YPG), braccio armato delle SDF, considerate un alleato fondamentale per iniziare l’offensiva per liberare Raqqa. Tale mossa ha creato tensioni con la Turchia, la quale considera le YPG un’organizzazione legata al gruppo terroristico curdo Kurdistan Workers’ Party (PKK). Tuttavia, Washington ha cercato di rassicurare Ankara, promettendo di monitorare il trasferimento delle armi in modo da evitare che vengano utilizzate contro la Turchia.

Strada del centro di Raqqa prima dell'inizio della guerra (ottobre 2009). Fonte: Wikimedia Commons

Strada del centro di Raqqa prima dell’inizio della guerra (ottobre 2009). Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.