Consiglio di Sicurezza Onu: approvata risoluzione per Corea del Nord

Pubblicato il 6 giugno 2017 alle 17:06 in Asia Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato la risoluzione 2356 che condanna all’unanimità il programma missilistico-nucleare della Corea del Nord. Il messaggio che si legge tra le righe è chiaro: “Smettete di lanciare missili balistici, o siate pronti a subire le conseguenze”.

La risoluzione 2356 – approvata dal Consiglio su proposta degli Usa venerdì 2 giugno – condanna con parole forti le azioni e i test di lancio missilistici effettuati da Pyongyang a partire dal settembre 2016 e ne richiede l’abbandono del programma nucleare in modo irreversibile. Inoltre, la risoluzione stabilisce l’applicazione delle misure specificate dalla risoluzione 1718 del 2006 anche ai singoli individui. Si tratta del congelamento immediato da parte dei paesi membri dell’Onu di tutti i fondi, gli asset e le risorse economiche sul loro territorio di proprietà o controllati da coloro che sono impegnati o che sostengono il programma nucleare della Corea del Nord (l’elenco è presentato negli allegati della risoluzione).

La rappresentante degli Stati Uniti, Nikki Haley, ha ricordato l’urgenza dell’inasprimento delle tensioni viste le continue provocazioni da parte nordcoreana e la minaccia di essere in procinto di sviluppare un missile balistico intercontinentale in grado di colpire direttamente gli Stati Uniti, ma anche il Giappone e la Corea del Sud. Nikki Haley ha anche ribadito che gli Usa sperano di risolvere attraverso i canali diplomatici la questione nordcoreana, ma che le altre opzioni rimangono sul tavolo.

Il rappresentate del Giappone ha dichiarato che le continue provocazioni da parte di Pyongyang hanno fatto diminuire le speranze della comunità internazionale per una risoluzione pacifica della questione e rappresentano una sfida diretta per tutti e per la sicurezza dei paesi limitrofi e di tutta la regione. La comunità internazionale non deve permettere a Pyongyang di rimanere impunita nelle sue violazioni delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza.

Secondo la Corea del Sud, la nuova risoluzione che si basa sulle precedenti, ne ha ampliato la portata e ha rafforzato le sanzioni soprattutto restringendo la capacità di Pyongyang di finanziare le sue attività illecite.

Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Fonte: Wikimedia Commons

Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.