Putin riceve il ministro della difesa saudita Mohammed bin Salman Al Saud

Pubblicato il 31 maggio 2017 alle 14:07 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente russo e il Principe saudita hanno discusso le relazioni bilaterali fra i due paesi, misure per stabilizzare il mercato del petrolio e la situazione in Siria, dove Mosca e Riyad sostengono fazioni contrapposte.

Vladimir Putin e Mohammed bin Salman Al Saud. Fonte: kremlin.ru

Vladimir Putin e Mohammed bin Salman Al Saud. Fonte: kremlin.ru

Vladimir Putin ha incontrato al Cremlino il vice-principe ereditario, Secondo Vice-Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro della Difesa del Regno dell’Arabia Saudita, il principe Mohammed bin Salman Al Saud – lo ha reso noto l’ufficio stampa della Presidenza della Federazione russa.

Accogliendo il principe Mohammed al Cremlino Putin ha sottolineato il miglioramento dei rapporti commerciali tra Mosca e il regno saudita, dopo anni di stallo. Putin ha ricordato tuttavia come le relazioni fra i due paesi rimangano complesse, in particolar modo per quanto riguarda la crisi siriana, ma ha espresso apprezzamento per “le comunicazioni a livello militare e di intelligence”. Il Presidente russo ha infine ringraziato l’Arabia Saudita per l’opera di mediazione tra i paesi membri dell’OPEC e i produttori di petrolio che non fanno parte dell’organizzazione – tra cui Mosca. Un accordo nel settore dell’energia è fondamentale – ha concluso il leader del Cremlino.

Ora i rapporti tra l’Arabia Saudita e la Russia stanno attraversando uno dei migliori momenti dell’ultimo periodo – ha dichiarato Mohammed bin Salman Al Saud. Ci sono tanti punti di comprensione reciproca tra i nostri paesi. Per quanto concerne i punti su cui abbiamo differenze, dobbiamo trovare i meccanismi per superarli. Ci stiamo muovendo rapidamente e in modo positivo, e la visita di oggi sarà un grande risultato per il rafforzamento delle relazioni tra la Russia e l’Arabia Saudita.

Ancora più importante – ha concluso il principe – sarà questo vertice se saremo in grado di costruire una solida base per quanto riguarda la stabilizzazione dei prezzi del mercato del petrolio e dell’energia.

Traduzione dal russo a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.