Siria: forze della coalizione a guida USA attaccano un convoglio siriano

Pubblicato il 20 maggio 2017 alle 10:48 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze della coalizione internazionale a guida USA che combattono l’ISIS in Siria hanno colpito un convoglio del governo siriano che si stava dirigendo verso la base di Tanf, nel sud del paese, vicino al confine con la Giordania.

Al-Jazeera English ha riportato che il bombardamento ha distrutto un carro armato ed un bulldozzer. Il segretario della difesa americano, James Mattis, ha spiegato che, nonostante gli USA non stiano aumentando il loro coinvolgimento nel conflitto siriano, reagiranno ogni volta che sarà necessario. “Difenderemo le nostre truppe da coloro che agiscono in modo aggressivo contro di noi”, ha spiegato Mattis. Tale atteggiamento deciso degli Stati Uniti è in linea con la mossa dell’amministrazione Trump, la quale il 7 aprile, in seguito al presunto attacco chimico contro la cittadina dei ribelli siriani di Khan Sheikhoun, ha bombardato la base del governo siriano di Sharyat.

Il Syrian Observatory for Human Rights (SOHR) ha reso noto che, nell’attacco degli USA di ieri, 8 combattenti non siriani sono rimasti uccisi. Sembra che il convoglio del governo siriano fosse formato anche da membri delle milizie iraniane. Le intelligence occidentali sono convinte che l’esercito di Bassar al-Assad stia cercando di riappropriarsi dell’autostrada che collega Damasco a Baghdad, la quale, in passato, è stata utilizzata per l’invio di armi iraniane in Siria. La Siria e la Russia hanno condannato il bombardamento americano.

Intanto, a Ginevra, dove il 16 maggio è iniziato il sesto round di negoziati per cercare di raggiungere una soluzione politica al conflitto siriano, la delegazione della Syrian Free Army ha sospeso la propria partecipazione ai colloqui “per via della poca chiarezza riguardo alla visione strategica dei negoziati”.

Ormai entrato nel settimo anno, il conflitto siriano ha causato la morte di quasi mezzo milione di persone, mentre 12 milioni di cittadini siriani sono stati costretti ad abbandonare le proprie case.

Jet da guerra USA in Siria. Fonte: US Air Force

Jet da guerra USA in Siria. Fonte: US Air Force

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.