Immigrazione: quasi 54,000 migranti giunti in Europa dall’inizio del 2017

Pubblicato il 19 maggio 2017 alle 6:25 in Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’International Organization for Migration (IOM) ha reso noto che, dal primo gennaio al 14 maggio 2017, sono giunti in Europa via mare 53,912 migranti, l’85% dei quali è attraccato sulle coste italiane, mentre i restanti sono arrivati in Grecia, Cirpo e in Spagna.

Nello stesso periodo, nel 2016, hanno raggiunto le coste europee attraversando il Mediterraneo 189,075 rifugiati. Christine Petrè, dell’IOM in Libia, ha riferito che, l’11 maggio, 258 migranti di cui 233 uomini, 25 donne, un bambino e una neonata, sono rientrati in Nigeria dalla Libia. Tali individui, i quali erano stati trattenuti preso il centro di Gharyan Al Hamra, nel paese nordafricano, hanno passato la notte prima della partenza presso Tripoli. Il giorno successivo, i migranti sono stati imbarcati su un volo per Lagos. L’IOM, oltre ad aver aiutato i migranti ad ottenere tutti i documenti necessari per viaggiare, hanno fornito assistenza medica.

Dall’inizio del 2017, l’IOM ha assistito 3,392 migranti, facendoli rientrare nei loro paesi di origine. In Grecia gli arrivi di migranti stanno aumentando, dal momento che questa settimana sono sbarcati 500 migranti in più rispetto a quella precedente, per un totale di 6,095 rifugiati dall’inizio del 2017 al 15 maggio.

Il Missing Migrants Project, la scorsa settimana, ha registrati altri 7 morti nel Mediterraneo, nel tratto tra la Libia e l’Italia, per un totale di 1,316 migranti morti o dispersi dall’inizio dell’anno.

Migranti a bordo di imbarcazioni nel Mediterraneo. Fonte: Wikimedia Commons

Migranti a bordo di imbarcazioni nel Mediterraneo. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.