Putin incontra Tsipras e Zeman

Pubblicato il 17 maggio 2017 alle 6:21 in Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il Presidente russo, a Pechino per il forum Nuova Via della Seta, ha tenuto vertici bilaterali con il Primo Ministro greco e con il Presidente della Repubblica Ceca, entrambi fautori di un riavvicinamento tra la Russia e l’Unione Europea.

Vladimir Putin e Milos Zeman a Pechino. Fonte: kremlin.ru

Vladimir Putin e Milos Zeman a Pechino. Fonte: kremlin.ru

Incontrando Alexis Tsipras, Vladimir Putin ha sottolineato come il fatturato dei commerci Grecia-Russia sia aumentato del 4% rispetto all’ultimo anno, tendenza positiva ulteriormente marcata nel primo bimestre del 2017, ricordando tuttavia che gli scambi potrebbero essere molto maggiori se non fosse per le sanzioni anti-russe e le cattive relazioni che intercorrono tra Mosca e Bruxelles. In media, il fatturato e il volume commerciale degli scambi con la Grecia ha affermato Putin è aumentato del doppio rispetto alla media degli scambi con la UE nel suo complesso.

Abbiamo compiuto progressi significativi nelle relazioni greco-russe – ha dichiarato Tsipras – ma rimangono molte questioni aperte che abbiamo bisogno di discutere in materia di cooperazione bilaterale e sicurezza regionale. Il Premier greco ha sottolineato come sia importante per Atene l’aumento di turisti russi nel paese.

Il vertice con Milos Zeman è iniziato con il ringraziamento di Putin al Presidente ceco per aver mantenuto buone relazioni con la Russia in un momento difficile nei rapporti tra Mosca e Praga. Putin ha sottolineato come, dopo alcuni anni di calo, vi sia una ripresa negli scambi commerciali tra i due paesi.

Zeman, che si è espresso più volte contro le sanzioni europee alla Russia, anche in contrasto con il suo governo, ha presentato a Putin il nuovo ministro del commercio e dell’industria Jiri Havlicek. Non ha colpa per quanto accaduto in passato – ha dichiarato tra il serio e il faceto il Presidente della Repubblica Ceca – è un giovanotto che svolge questo compito da appena un mese.

So che volete uno scambio ad alto livello – ha concluso Zeman lanciando una frecciata al governo del suo paese – non so se ne ho l’autorità, ma sono assolutamente pronto.

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.