Israele nega che gli Stati Uniti abbiano abbandonato l’idea di spostare la loro ambasciata a Gerusalemme

Pubblicato il 12 maggio 2017 alle 6:03 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, ha negato le notizie diffuse dai media secondo cui la Casa Bianca ha scartato i piani per spostare l’ambasciata statunitense a Gerusalemme.

Il notiziario israeliano NRG aveva segnalato che l’amministrazione statunitense avrebbe comunicato a Israele di aver abbandonato il controverso progetto di trasferire l’ambasciata da Tel Aviv a Gerusalemme. L’ufficio di Netanyahu ha negato quanto è stato affermato e ha dichiarato di non aver ricevuto alcuna notifica del genere. “La posizione di Israele è che tutte le ambasciate, in particolare l’ambasciata statunitense, dovrebbero trovarsi nella capitale israeliana, ovvero Gerusalemme“, avrebbe fatto sapere l’ufficio del primo ministro di Israele, secondo il Jerusalem Post.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aveva promesso durante la sua campagna elettorale di spostare l’ambasciata americana a Gerusalemme. Tuttavia, rimane da capire se Trump adempirà al suo impegno.

A gennaio, il presidente palestinese, Mahmoud Abbas, ha inviato una lettera a Trump, dichiarando che se l’ambasciata degli Stati Uniti venisse spostata a Gerusalemme, il Medio Oriente, nonché la pace nel mondo, sarebbero in grave pericolo. Inoltre, fece sapere che qualunque interferenza con lo status di Gerusalemme non verrebbe tollerata.

Gerusalemme, in particolare la città vecchia, ha caratteristiche uniche rispetto ad altri territori contesi, perché sacra per i fedeli delle tre grandi religioni monoteiste. Per gli ebrei è il luogo dove fu eretto il Tempio di Gerusalemme, l’edificio più sacro della religione ebraica, nonché la capitale del Regno di Giuda e Israele dal 1000 a.C. circa, e del Regno di Giuda dal 933 a.C. al 597 a.C. Per i cristiani si tratta del luogo in cui Gesù ha vissuto e trascorso gli ultimi momenti della propria vita terrena, dove è stato sepolto ed è risorto. Infine, per i musulmani rappresenta il luogo in cui il profeta Maometto ascese da vivo al cielo.

Il presidente americano, Donald Trump. Fonte: Flickr

Il presidente americano, Donald Trump. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.