Somalia: una bomba ha ucciso sei soldati

Pubblicato il 26 aprile 2017 alle 8:51 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Domenica 23 aprile un veicolo militare ha colpito una bomba che si trovava al lato di una strada in Somalia, precisamente nella regione semi-autonoma del Puntland, uccidendo almeno sei soldati e ferendone altri otto.

Al-Shaabab, affiliato di al-Qaeda, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco che è avvenuto alla periferia della città portuale di Bosaso. Il gruppo, considerato di natura terroristica da Australia, Canada, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti, sta lottando per rovesciare il governo centrale sostenuto dai paesi occidentali. Un altro obiettivo dell’organizzazione è quello di far uscire la Somalia dall’Unione Africana, che attualmente gestisce nel paese una missione di pace per aiutare e difendere il nuovo governo.

Mohamed Ibrahim, maggiore dell’esercito del Puntland, ha confermato all’agenzia di notizie Reuters: “Un nostro velivolo militare ha colpito una bomba sulla strada, sei soldati sono morti, altri otto sono stati feriti”, ha  poi aggiunto che due dei feriti sono in condizioni gravi.

Lo Sceicco, Abdiasis Abu Musab, portavoce delle operazioni militari di al-Shabaab, ha dichiarato che il suo gruppo ha effettuato l’attentato. 

I combattenti di al-Shabaab hanno perso ampie distese di territorio e sono stati costretti dalle truppe dell’Unione Africana ad abbandonare la capitale, Mogadiscio, nel 2011. Tuttavia, negli ultimi mesi sono riusciti a riconquistare una serie di città nel sud e nel centro della Somalia. I suoi combattenti rimangono una minaccia formidabile e constante in quanto continuano a effettuare bombardamenti contro obiettivi militari e civili a Mogadiscio e altrove.

Il Puntland è una regione della Somalia nord-orientale. Nel 1998, i leader della regione ne hanno dichiarato l’indipendenza dalla Somalia. Successivamente, pur nell’autonomia, è stata riconosciuta l’autorità centrale rappresentata dal Governo Federale di Transizione, internazionalmente riconosciuto.

Mappa del Puntland. Fonte: Wikimedia Commons

Mappa del Puntland. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.