Yemen: arrestati 7 leaders di Al-Qaeda

Pubblicato il 24 aprile 2017 alle 6:53 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze della coalizione araba a guida saudita che combattono i ribelli sciiti Houthi in Yemen hanno reso noto, attraverso un comunicato, che sono state compiute operazioni di terra e bombardamenti contro la città di Mukalla per colpire alcuni leaders di Al-Qaeda.

Nel corso dei raid, 7 membri dell’organizzazione terroristica sono stati arrestati, tra cui Ahmed Said Awad Barhamah, conosciuto come Zarqawi, Abu Ali al-Saeri, accusato di aver ucciso diversi soldati nel 2014 insieme a Zarqawi e altri combattenti. Le forze di sicurezza, inoltre, hanno sequestrato armi e armamenti che dovevano essere utilizzati dai jihadisti della zona di Hadramawt. Il Maggiore Generale Ahmad Saeed Bin Braik, governatore di Hadramawt, durante un colloquio telefonico con un’emittente araba, ha spiegato che, oltre ai bombardamenti, sono state compiute operazioni di terra per arrestare membri di Al-Qaeda che si trovavano nella zona. Braik ha sottolineato l’importanza di tali raid effettuati con la partecipazione della coalizione a guida saudita, la quale ha permesso di evitare ulteriori attacchi da parte dei kamikaze.

Dalla sua nascita, nel gennaio 2009, Al-Qaeda nella penisola araba (AQAP) ha sviluppato un’organizzazione letale a livello internazionale, mantenendo la propria base in Yemen. La scarsa sicurezza locale offre all’organizzazione terroristica un ambiente quasi perfetto per operare all’interno del paese e per pianificare operazioni all’estero.

Dal marzo 2015, lo Yemen è stritolato in una guerra civile combattuta tra gli Houthi e le forze governative del presidente Hadi, sostenuto dalla coalizione a guida saudita, appoggiata, a sua volta, dagli USA, i quali inviano armi, carburante per gli aerei e riferiscono informazioni dell’intelligence.

Bandiera Yemen. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera Yemen. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.