Immigrazione: 42,974 migranti giunti in Europa dal primo gennaio al 19 aprile 2017

Pubblicato il 24 aprile 2017 alle 11:54 in Europa

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

L’International Organization for Migration ha stimato che, dal primo gennaio al 19 aprile 2017, sono giunti in Europa 42,974 migranti, mentre il numero dei morti in mare nel tentativo di raggiungere le coste europee, nello stesso periodo, è pari a 962.

L’85% degli sbarchi si è verificato in Italia, dove sono giunti 36,703 rifugiati; 3,761 profughi sono arrivati in Grecia, mentre 1,510 in Spagna. Comparando i dati del 2017 ai dati del 2016 si nota che, nello stesso periodo, l’anno scorso, la maggioranza degli sbarchi si era verificata in Grecia, dove arano giunti 169,585 migranti, seguita dall’Italia, che aveva accolto 25,353 persone e dalla Spagna, dove si erano verificati solo 648 sbarchi.

Flavio di Giacomo, responsabile delle pubbliche relazioni dell’IOM, ha spiegato che i 36,703 migranti arrivati in Italia nel 2017 sorpassano di più di 10,000 il numero degli arrivi nel nostro paese nei due anni passati. La scorsa settimana, l’IOM aveva reso noto che, tra il 16 e il 16 aprile, la guardia costiera italiana aveva salvato 8,360 profughi a bordo di 55 gommoni, ognuno dei quali trasportava tra le 110 e le 150 persone, e a bordo di 3 grandi navi di legno, contenenti rispettivamente 200, 250 e 500 individui. I migranti salvati sono stati portati in diverse località italiane, tra cui Catania, Messina, Augusta, Pozzallo, Palermo, Porto Empedolce, Lampedusa, Reggio Calabria, Vibo Valentia e Cagliari.

La maggioranza dei migranti giunti in Italia nel 2017 proviene dalla Guinea, dalla Nigeria, dal Bangladesh e dalla Costa d’Avorio.

Gommoni con a bordo migranti nel Mediterraneo. Fonte: Flickr

Gommoni con a bordo migranti nel Mediterraneo. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.