ISIS: attacco chimico contro una zona liberata di Mosul ovest

Pubblicato il 18 aprile 2017 alle 6:38 in Iraq Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

I militanti dell’ISIS, il 15 aprile, hanno lanciato un attacco chimico contro un’area liberata della zona ovest di Mosul.

Un ufficiale iracheno che fa parte delle forze anti-terroristiche ha riferito che l’attentato ha avuto luogo nella zona di al-Abar, la quale è stata colpita da un razzo contenente gas tossico. 7 soldati hanno presentato problemi respiratori e sono stati portati in ospedale. Intanto, Iraqi News ha reso noto che le truppe irachene hanno ripreso il controllo di uno dei mercati principali di Mosul, mentre le forze federali hanno raggiunto i confini di due distretti chiave lungo il fianco ovest della città. “L’esercito sta continuando ad avanzare verso al-Tanak e ha ripreso il controllo del mercato al-Maash, il più grande della provincia di Nineveh”, ha riferito una fonte locale.

Nel frattempo, il Tenente Colonnello iracheno, Rami al-Anbari, della polizia federale, ha comunicato che “i soldati hanno ripreso il controllo di alcuni edifici strategici nella regione di Bab al-Sarai, nei pressi della città vecchia”, permettendo ai cecchini iracheni di appostarsi sui tetti. Ad avviso di Anbari, i cecchini hanno un ruolo fondamentale nel colpire i militanti dell’ISIS.

Le forze del governo iracheno, appoggiate dalla coalizione internazionale a guida USA, stanno riconquistando gran parte del territorio di Mosul che prima era sotto il controllo dei terroristi, i quali si erano impadroniti della città nel giugno 2014. Le forze locali hanno liberato definitivamente la zona est di Mosul lo scorso gennaio, dopo 3 mesi di duri combattimenti contro i jihadisti; il 19 febbraio, è iniziata una nuova offensiva per liberare la zona ovest della città, ancora sotto il controllo dei terroristi. Il 12 aprile, un portavoce militare iracheno ha riferito che l’ISIS, ormai, controlla meno del 7% del territorio complessivo dell’Iraq.

Carro armato dell'esercito iracheno, Mosul, Iraq. Fonte: Wikimedia Commons

Carro armato dell’esercito iracheno, Mosul, Iraq. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.