La Tanzania ha tenuto un incontro per discutere una strategia anti-radicalizzazione in Somalia

Pubblicato il 13 aprile 2017 alle 6:03 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Somali National Countering Violent Extremism Office (CEVO) e l’Unione Africana hanno completato tre giorni di conferenza contro la radicalizzazione a Dar Es Salaam, una delle città più grandi della Tanzania.

Alla conferenza hanno partecipato i principali soggetti interessati, tra cui leader religiosi, organizzazioni femminili, ricercatori e partner internazionali. L’obiettivo principale dell’incontro è stato la discussione degli interventi di genere per la prevenzione e il contrasto all’estremismo violento e il modo in cui il governo somalo si propone di creare un progetto per strategie anti-radicalizzazione.

Durante la riunione, Christine Alalo, vice commissario di polizia della Missione dell’Unione Africana in Somalia (AMISOM), ha detto che le donne somale sono state fondamentali nello sforzo per combattere la radicalizzazione islamica. Ha dichiarato: “Le donne possono usare la loro posizione di vitale importanza in casa e nelle loro comunità per combattere l’estremismo e la propaganda e così educare i propri figli alla pace, ma anche nel denunciare i nascondigli delle armi, e iscrivendosi in polizia o facendo parte dell’intelligence militare, così da svolgere un ruolo chiave negli sforzi per sconfiggere il terrorismo”.

La Missione dell’Unione Africana in Somalia (AMISOM) è una missione di pace attiva e gestita dall’Unione Africana con l’approvazione delle Nazioni Unite. Essa ha il compito di supportare le strutture governative nella transizione verso un governo democratico, attuare un piano di sicurezza nazionale, addestrare le forze di sicurezza somale e contribuire a creare un ambiente sicuro per la consegna degli aiuti umanitari. Inoltre, tra le sue funzioni, l’AMISOM supporta anche il governo federale delle forze somale nella battaglia contro i militanti di al-Shabaab.

Soldati della Missione dell’Unione Africana in Somalia e suoi alleati che sorreggono la bandiera somala. Fonte: Flickr

Soldati della Missione dell’Unione Africana in Somalia e suoi alleati che sorreggono la bandiera somala. Fonte: Flickr

 

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.