Nuove proteste a Gaza contro i tagli agli stipendi dei dipendenti pubblici

Pubblicato il 11 aprile 2017 alle 6:03 in Medio Oriente Palestina

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In decine di migliaia sono scesi in piazza nella città di Gaza per protesta contro il taglio del 30 per cento agli stipendi, annunciato dal governo di Mahmud Abbas.

La decisione di attuare tali tagli alla paga dei dipendenti pubblici nella Striscia di Gaza, presa la settimana scorsa dall’Autorità Palestinese (AP) in Cisgiordania, ha scatenato vari giorni di proteste in cui si è chiesto ad Abbas di licenziare il proprio governo.

Alcuni manifestanti hanno minacciato di cominciare lo sciopero della fame.

Hamas, il movimento islamico che governa Gaza si è detto contrario con quanto deciso dal partito di Abbas, Fatah. Questo amministrala la Cisgiordania, l’altra parte dei territori palestinesi separati dal territorio israeliano che si trova a Gaza.

Dopo che Hamas ha preso il potere nella Striscia, circa 70.000 dipendenti dell’AP a Gaza hanno perso i loro lavoro. Tuttavia, Hamas ha istituito in parallelo una propria amministrazione costituita da 50.000 dipendenti.

L’Autorità Palestinese ha annunciato tali tagli all’inizio di questa settimana, spiegando che sono necessari, in quanto il bilancio è stato colpito dalla diminuzione degli aiuti esteri.

Nel 2014, Fatah e Hamas hanno accettato di formare un governo di unità nazionale che avrebbe dovuto risolvere le controversie all’interno del paese, alleanza che non ha portato a una risoluzione dello scontro.

Le elezioni locali fissate per maggio, sono state sospese nella Striscia di Gaza, dopo i vari scontri tra Fatah e Hamas, anche se si terranno in Cisgiordania.

L’inviato delle Nazioni Unite in Medio Oriente, Nickolay Mladenov si è detto “profondamente preoccupato per le crescenti tensioni nella Striscia“. Mladenov ha esortato entrambe le parti a lavorare insieme per risolvere la crisi e ad avvicinarsi a una “riconciliazione nazionale reale che chiuda le divisioni“.

Mahmoud Abbas, presidente della Palestina. Fonte: Flickr

Mahmoud Abbas, presidente della Palestina. Fonte: Flickr

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.