Yemen: gli aerei americani continuano a bombardare AQAP

Pubblicato il 5 aprile 2017 alle 6:43 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nel corso del fine settimana passato, gli aerei da guerra americani hanno compiuto 20 bombardamenti contro le basi di Al-Qaeda nel governatorato di Shabwah, in Yemen.

Il portavoce del Pentagono, il Capitano Jeff Davis, ha riferito che le forze statunitensi continueranno a colpire i terroristi di Al-Qaeda nella Penisola arabica (AQAP) con l’obiettivo di eliminare completamente la presenza dei jihadisti, i quali pongono una minaccia significativa agli Stati Uniti.

Il Pentagono ha aumentato gli attacchi contro AQAP da quando il presidente Donald Trump ha inaugurato il proprio mandato, il 20 gennaio, compiendo più di 70 raid aerei dal 28 febbraio ad oggi. Nel corso della prima operazione autorizzata dal nuovo presidente, lo scorso gennaio, sono morti molti civili yemeniti, tra cui 9 bambini. L’episodio ha sollevato molte critiche verso Trump.

Lo Yemen sta vivendo una guerra civile, dal marzo 2015, combattuta tra i ribelli sciiti Houthi e le forze governative del presidente Hadi, sostenuto dalla coalizione a guida saudita, appoggiata, a sua volta, dagli USA, i quali inviano armi, carburante per gli aerei e riferiscono informazioni dell’intelligence. Il segretario di Stato americano, James Mattis, ha riferito di favorire il convolgimento americano a sostegno dell’Arabia Saudita; tuttavia, Davis ha affermato che non c’è stato alcun cambiamento nei livelli del supporto statunitense.

Dalla sua nascita, nel gennaio 2009, AQAP ha sviluppato un’organizzazione letale a livello internazionale, mantenendo la propria base in Yemen. La scarsa sicurezza locale offre all’organizzazione terroristica un ambiente quasi perfetto per operare all’interno del paese e per pianificare operazioni all’estero. Come si legge sul sito della NATO, lo Yemen è un paese di grande importanza per gli USA, per l’Alleanza stessa e per la comunità internazionale per diversi motivi. In primo luogo, lo Stato mediorientale sta affrontando diverse crisi, causate dal collasso economico, dal governo debole e dalla stabilità interna. In secondo luogo, le autorità locali non hanno il controllo dell’intero territorio, permettendo alle organizzazioni terroristiche di operare indisturbate. Essendo una minaccia alla sicurezza della regione, questo contesto ha attratto l’attenzione internazionale sullo Yemen.

Bandiera dello Yemen. Fonte: Pixabay

Bandiera dello Yemen. Fonte: Pixabay

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.