Yemen: ribelli Houthi addestrati da esperti iraniani e libanesi

Pubblicato il 3 aprile 2017 alle 6:49 in Medio Oriente Yemen

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Due ribelli Houthi catturati dalle forze di sicurezza yemenite, ieri, hanno confessato di essere stati addestrati da esperti iraniani e libanesi.

La notizia è stata riportata da Al-Arabiya English, la quale ha spiegato che l’esercito nazionale yemenita ha ripreso il controllo di diverse zone della città di Midi, in seguito ai violenti scontri con i ribelli Houthi nei distretti periferici, nel corso dei quali sono stati uccisi e feriti numerosi membri delle guardie fedeli all’ex presidente Ali Abdullah Saleh. Fino ad ora, gli Houthi sono stati cacciati da al-Hawd, Tabat al-Khanadik e Tabat al Haroura.

Il 28 marzo, la coalizione guidata dall’Arabia Saudita che combatte gli Houthi nel paese ha riferito che i bombardamenti dei ribelli contro le città al confine saudita sono stati effettuati con missili importati illegalmente attraverso il porto di Al-Hodeidah, sulle rive del Mar Rosso.

La guerra civile yemenita è scaturita da un conflitto tra i ribelli sciiti Houthi, alleati con le forze fedeli all’ex Presidente yemenita, Ali Abdullah Saleh, ed i sostenitori dell’attuale presidente Hadi. Dal marzo 2015, gli Houthi controllano la capitale Sana’a, mentre il governo di Hadi, riconosciuto come presidente legittimo dalla comunità internazionale, ha sede ad Aden, nel sud del paese. Dallo stesso anno, l’Arabia Saudita ha assemblato una coalizione internazionale per rimuovere gli Houthi e rimettere al suo posto il presidente Hadi, iniziando a bombardare le roccaforti dei ribelli nel paese. Il conflitto ha così assunto una dimensione regionale, diventando terreno di scontro tra i principali attori esterni, quali Arabia Saudita e Iran, il quale sostiene i ribelli sciiti attraverso l’invio di armi e consiglieri militari.

Bandiera Yemen. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera Yemen. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.