Il parlamento somalo approva il nuovo governo

Pubblicato il 31 marzo 2017 alle 7:03 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il parlamento federale della Somalia ha riconosciuto il nuovo governo nominato dal primo ministro, Hassan Ali Khayre.

Il parlamento somalo è composto da 275 membri ma solo 241 hanno partecipato alla sessione di votazione. Il presidente del paramento, Abdiweli Ibrahim Mudey, al termine dello scrutinio ha annunciato il risultato, dichiarando che 224 parlamentari hanno votato a favore del nuovo governo, invece 15 hanno votato contro, 2 sono stati gli astenuti. I ministri hanno subito prestato giuramento alla Corte Suprema.

L’approvazione del parlamento, avvenuta mercoledì 29 marzo, ha stabilito un nuovo inizio per il neo primo ministro che sta già affrontando sfide importanti, tra cui l’aggravarsi della siccità, la lotta contro il gruppo militante di al-Shabaab e contro la corruzione.

La nomina del primo ministro somalo, avvenuta il 23 febbraio, da parte del presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo suscitò numerose perplessità, in quanto alcuni esperti delle Nazioni Unite avevano precedentemente accusato la Soma Oil and Gas, società per cui lavorava Khaire, di aver pagato il ministero del petrolio della Somalia con circa 600.000 dollari, al fine di proteggere un contratto di esplorazione siglato nel 2013. Il Serious Fraud Office (SFO), ovvero un reparto autonomo del governo britannico che si occupa di frodi e corruzione, ha indagato sulla questione ma non ha trovato prove sufficienti per perseguire.

Dal 1991, la Somalia era priva di un governo centrale pienamente funzionante.

Mohamed Abdullahi Mohamed Farmajo, presidente somalo. Fonte: Wikimedia Commons

Mohamed Abdullahi Mohamed Farmajo, presidente somalo. Fonte: Wikimedia Commons

 

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.