Pyongyang è pronta per un test nucleare?

Pubblicato il 29 marzo 2017 alle 11:19 in Asia Corea del Nord

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La Corea del Nord potrebbe essere quasi pronta a un nuovo test nucleare, secondo le analisi delle immagini satellitari in mano a Washington. Gli analisti sono giunti alle stesse conclusioni già raggiunte dall’esercito statunitense.

Le immagini satellitari sono state rilevate sabato 25 marzo e mostrano quattro veicoli per il trasporto di equipaggiamento all’ingresso del sito per i test nucleari di Punggye-ri, dotati di cavi di comunicazione collegati al terreno. “Tali veicoli e gli equipaggiamenti che trasportano potrebbero servire per iniziare i test nucleari e per raccogliere i dati delle esplosioni e analizzarli”, ha dichiarato un responsabile del progetto 38 North dell’Istituto Us-Corea della John Hopkins University.
Pyongyang, secondo le informazioni messe insieme da Washington, sarebbe quasi pronta a testare un missile a lungo raggio in grado di raggiungere anche il continente americano e dotato di testata nucleare. Il programma di sviluppo missilistico ha già visto cinque test effettuati nel corso del 2016 e all’inizio del 2017.
Se la Corea del Nord procedesse a un nuovo test di lancio, si tratterebbe di una sfida aperta al nuovo presidente Usa Donald Trump che ha dichiarato, tramite il suo account Twitter, che Pyongyang non raggiungerà il suo obiettivo di possedere un missile balistico intercontinentale.
Il Segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, durante la sua visita di stato in Asia ha ribadito che gli Stati Uniti cambieranno la loro politica nei confronti della Corea del Nord e che il tempo dell’attesa paziente è ormai finite.
I ricercatori del progetto 38 North hanno evidenziato che era in corso lo svuotamento dall’acqua dei portali di Punggye-ri e che i tunnel venivano liberati per installare i sistemi di monitoraggio e comunicazione. “La combinazione delle informazioni in nostro possesso ci rende molto propensi a pensare che siano in atto operazioni preparatorie per il test, compresa l’installazione della strumentazione di monitoraggio”, hanno affermato gli analisti.
Bisogna tuttavia essere cauti, continuato gli esperti del 38 North, poiché non ci sono per il momento prove certe e “la Corea del Nord è consapevole di avere gli occhi del mondo intero puntati addosso e sa che siamo in grado di intercettare i preparativi, perciò dobbiamo essere cauti prima di dichiarare che un test nucleare è imminente”.
La Corea del Sud non ha rilasciato commenti su queste ultime informazioni, ma il Ministero della Difesa ha dichiarato di tenere sotto stretta osservazione Pyongyang grazie all’utilizzo di sistemi di sorveglianza sia sudcoreani che statunitensi. Seoul è comunque convinta che la Corea del Nord sia pronta ad effettuare test nucleari non appena il suo leader ne dia l’ordine.

Pyongyang ha continuato lo sviluppo del suo programma nucleare e missilistico nonostante dal 2006 le Nazioni Unite abbiano approvato numerose risoluzioni che lo vietano.

Equipaggiamenti per la preparazione di un test nucleare. Fonte: Wikipedia Commons

Equipaggiamenti per la preparazione di un test nucleare. Fonte: Wikipedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.