Somalia: almeno sei persone sono morte in un attacco a Mogadiscio

Pubblicato il 22 marzo 2017 alle 9:45 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Almeno sei persone sono state uccise e oltre 12 ferite in una grande esplosione presso un checkpoint di sicurezza a Mogadiscio.

L’ufficiale di polizia somala, Mohamed Osman presente alla scena ha confermato che l’esplosione è partita da una macchina imbottita di esplosivo in una zona trafficata vicino al Teatro Nazionale di Mogadiscio. Almeno quattro civili e altri soldati sono morti. Successivamente la zona è stata messa in sicurezza e sono iniziate le indagini sull’incidente, ha dichiarato Osman.

Il portavoce del sindaco di Mogadiscio, Abdifitah Omar Halane, ha spiegato ai giornalisti che almeno cinque persone sono morte durante l’attacco, e ha accusato Al-Shabaab, affiliato di al-Qaeda, di aver fatto esplodere l’autobomba. “Un veicolo imbottito di esplosivo è esploso presso un checkpoint vicino alla porta del palazzo presidenziale in un ora di punta“, ha affermato Liban Abdi Jama, un testimone.

Il gruppo ha poi rivendicato l’esplosione attraverso la propria radio, Andalus.

L’aggressione è avvenuta alcune ore dopo che il primo ministro somalo, Hassan Ali Kheyre, ha presentato il suo nuovo governo.

Il presidente della Somalia, Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo, ha promesso di fare di sicurezza, pace e stabilità le priorità del suo governo. L’incolumità dei cittadini somali è costantemente minacciata da al-Shabaab, un’organizzazione considerata terroristica da Australia, Canada, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti.

Il gruppo estremista ha perso gran parte delle sue roccaforti chiave in Somalia meridionale e centrale a causa di un’offensiva attivata su più fronti dalle forze somale e dell’Unione africana. Tuttavia, nonostante sia stato estromesso dalla maggior parte delle città, il gruppo continua a compiere attentati mortali, molti dei quali sono attacchi suicidi, nella capitale.

Primo ministro somalo, Hassan Ali Kheyre. Fonte: Wikipedia

Primo ministro somalo, Hassan Ali Kheyre. Fonte: Wikipedia

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.