Parziale disgelo Iran-Egitto

Pubblicato il 20 marzo 2017 alle 17:07 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

In un’intervista rilasciata alla radio di stato egiziana, Ahmed Abou Zeid, portavoce del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica araba d’Egitto, ha sottolineato il ruolo chiave dell’Iran nello scacchiere mediorientale. Tuttavia, a suo avviso, la Repubblica Islamica avrebbe sortito un effetto negativo su alcuni paesi della regione.

Il portavoce egiziano ha aggiunto che, in ogni caso, Iran ed Egitto continueranno a collaborare per affrontare alcune urgenti questioni regionali di interesse comune.

Bandiera ufficiale dell'Iran. Fonte: ISIRI (18 giugno 2012)

Bandiera ufficiale dell’Iran. Fonte: ISIRI (18 giugno 2012)

Le dichiarazioni di Abou Zeid giungono a qualche settimana dall’annuncio del portavoce del Ministero degli Esteri iraniano, Bahram Qassemi, riguardo a un presunto “stallo” nei rapporti bilaterali tra i due paesi.

Durante l’incontro ufficiale tenutosi tra Yasser Othman, capo dell’ufficio-sezione di Tehran per gli interessi egiziani, e Alaeddin Boroujerdi, presidente del Comitato parlamentare affari esteri dell’Iran, Othman ha posto l’accento sulla speranza egiziana di migliorare i rapporti politico-diplomatici con l’Iran. Boroujerdi, da parte sua, ha confermato la volontà iraniana di rafforzare le relazioni politiche ed economiche con il partner egiziano.

I due paesi hanno “congelato” ogni legame politico-diplomatico a partire dalla Rivoluzione Islamica del 1979 in Iran. L’Egitto aveva infatti offerto rifugio e ospitalità al deposto Shah dell’Iran, Mohammad Reza Pahlavi.

Ora Il Cairo sta tentando il riavvicinamento a Tehran e a Mosca. Il presidente egiziano Abdul Fattah al-Sisi, salito al potere in Egitto con il colpo di stato militare del 3 luglio 2013, sostiene apertamente l’esercito siriano e le forze filo-iraniane del regime di Damasco. L’attuale posizione egiziana in merito al conflitto siriano scontenta l’Arabia Saudita, tradizionale nemico dell’Iran e storico alleato dell’Egitto nella regione mediorientale.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.