La Siria lancia alcuni missili contro gli aerei israeliani in seguito a un loro attacco

Pubblicato il 18 marzo 2017 alle 13:00 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Venerdì 17 marzo l’esercito israeliano ha dichiarato che i suoi aerei hanno colpito diversi obiettivi in Siria per poi tornare di nuovo nel proprio spazio aereo quando in risposta alcuni missili anti-aerei sono stati lanciati verso i jet israeliani.

I sistemi di difesa aerei israeliani hanno intercettato uno dei missili, invece gli altri non dovrebbero aver colpito il territorio israeliano. L’esercito ha affermato che l’incidente ha attivato le  sirene d’allarme vicino agli insediamento ebraici nella Valle del Giordano.

Il lancio di missili dalla Siria verso aerei israeliani è estremamente raro ed è stato uno dei più gravi incidenti tra i due paesi, che rimangono tecnicamente in guerra, dal momento che scoppiò il conflitto civile in Siria nel marzo 2011.

In un comunicato gli ufficiali siriani hanno dichiarato che quattro aerei da guerra israeliani hanno violato il loro spazio aereo. Damasco ha anche fatto sapere che i suoi sistemi antiaerei hanno abbattuto uno dei jet e che probabilmente ne è stato colpito pure un altro. L’esercito israeliano ha negato queste affermazioni, comunicando che nessuno dei suoi aerei è stato colpito.

Il ministero degli esteri siriano ha inviato una lettere al capo delle Nazioni Unite chiedendo di “condannare la palese aggressione israeliana che è da considerarsi una violazione del diritto internazionale“.

I funzionari israeliani hanno detto che il loro esercito era stato mandato in missione per distruggere un convoglio di armi destinato a Hezbollah. Questo è sostenuto dall’Iran e combatte al fianco delle forze governative siriane.

Domenica 19 marzo il ministro della difesa israeliana,  Avigdor Lieberman, ha annunciato: “La prossima volta che i siriani useranno i loro sistemi di difesa aerea contro i nostri aerei li distruggeremo senza la minima esitazione”.

Hezbollah, letteralmente partito di Dio, è un’organizzazione paramilitare libanese, nata nel giugno del 1982 e divenuto successivamente anche un partito politico sciita del Libano. Attualmente, il suo segretario generale è Hassan Nasrallah, succeduto ad Abbas Al-Musawi nel 1992. All’interno dell’assemblea nazionale ha ottenuto 12 seggi su 128.

Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah. Fonte: Wikipedia Commons

Hassan Nasrallah, segretario generale di Hezbollah. Fonte: Wikipedia Commons

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.