Deposito di armi sequestrato in una scuola di Jalalabad

Pubblicato il 15 marzo 2017 alle 17:32 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze di sicurezza afghane hanno posto sotto sequestro un grande deposito di armi, munizioni, materiale esplosivo e altri tipi di equipaggiamento militare, trovati all’interno di una scuola a Jalalabad, capoluogo della provincia orientale di Nangarhar.

Il National Directorate of Security (NDS), agenzia di intelligence afghana, ha riportato che il deposito sarebbe stato scoperto in un edificio scolastico, sito nel secondo distretto di polizia della città di Jalalabad.

Bandiera dell'Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

Bandiera dell’Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

Secondo quanto dichiarato dall’NDS, il deposito sarebbe stato rinvenuto e sequestrato nel corso di un’operazione speciale, condotta dagli operativi dell’intelligence afghana. In particolare, il deposito conteneva sette lanciarazzi RPG-7, 4 mitragliatrici Dshk, due fucili d’assalto Ak-47, 16 apparecchi di comunicazione, 110.000 dollari in contanti, quattro grandi dispositivi di comunicazione e migliaia di cartucce di proiettili.

Le forze di sicurezza afghane hanno anche confiscato tre videocamere e diversi tipi di attrezzatura militare.

NDS ha detto che almeno due sospettati sarebbero stati arrestati con l’accusa di aver accumulato armi, munizioni e materiale esplosivo.

Di recente, Nangarhar è divenuta bersaglio di attività terroristiche anti-governative, ad opera di combattenti affiliati a gruppi militanti armati, tra cui combattenti nelle fila dell’ISIS.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.