Decine di morti in una doppia esplosione suicida nel centro di Damasco

Pubblicato il 15 marzo 2017 alle 15:56 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Damasco, capitale della Siria, è stata colpita da un doppio attacco suicida.

Fonti governative siriane hanno riferito che almeno 30 persone sarebbero state uccise e 45 sarebbero rimaste ferite a seguito di un’esplosione, provocata da un attacco suicida diretto contro il palazzo di giustizia di Damasco, situato nei pressi del famoso mercato di Hamidiyya, in pieno centro città.

Bandiera della Siria. Foto di Syrian Air Force Ensign.svg. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera della Siria. Foto di Syrian Air Force Ensign.svg. Fonte: Wikimedia Commons

Secondo la televisione di Stato siriana, l’attentatore suicida si sarebbe fatto esplodere nel tentativo di fare irruzione all’interno dell’edificio nel primo pomeriggio, causando decine di morti e altrettanti feriti.

Testimoni oculari hanno dichiarato che le forze di sicurezza, accorse sul luogo dell’attentato, avrebbero circondato l’edificio, bloccato tutte le strade per consentire l’ingresso delle ambulanze e delle macchine dei pompieri, ed evacuato l’intera area per il timore di un’altra esplosione.

A distanza di un’ora dall’incidente, un secondo attentatore suicida avrebbe fatto detonare la propria cintura esplosiva all’interno di un ristorante dell’area di Rabwah, nella parte occidentale della città, provocando il ferimento e la morte di un numero non identificato di persone.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.