ISIS: ultimi sviluppi a Mosul e a Raqqa

Pubblicato il 14 marzo 2017 alle 9:14 in Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

La polizia federale irachena ha ripreso il controllo della stazione ferroviaria vicino alla città vecchia, nella zona ovest di Mosul, la quale porta ad al-Jadida, un distretto già conquistato dall’esercito locale.

Gli ufficiali iracheni sono convinti che la liberazione del centro storico determinerà la vittoria contro lo Stato Islamico a Mosul, anche se rimane un obiettivo molto difficile per via delle strade strette che impediscono alle truppe di passare con i veicoli blindati.

Intanto, ieri sera, le truppe dell’ISIS hanno ucciso 3 civili presso Hawija, la roccaforte principale del gruppo terroristico a sud-est di Kirkuk. Una fonte locale ha riferito che le vittime erano state catturate tre mesi fa con l’accusa di aver collaborato con le forze di sicurezza irachene. Dopo l’esecuzione, i militanti si siano rifiutati di far riavere i corpi alle famiglie. Da quando lo Stato Islamico si è impadronito di vaste aree dell’Iraq, nell’estate del 2014, i jihadisti hanno pubblicato moltissimi video in cui mostrano l’esecuzione delle vittime, costituite soprattutto da civili, personale di sicurezza e da lavoratori stranieri, tutti accusati di violare le regole imposte e di collaborare con le autorità locali. Migliaia di cittadini sono stati costretti ad abbandonare Kirkuk per sottrarsi al dominio dell’ISIS. Fino ad oggi, non è stata condotta alcuna operazione militare per liberare la città, ma, una volta che saranno finiti i combattimenti a Mosul, sono attesi raid per colpire le ultime roccaforti dei terroristi in Iraq.

Sul sito del Pentagono, si legge che, dall’inizio delle operazioni per liberare Mosul, il 17 ottobre 2016, le forze irachene, con l’aiuto della coalizione internazionale guidata dagli USA, hanno riconquistato complessivamente 4,000 chilometri quadrati di territorio, tra il settore est ed il settore ovest della città. Nelle ultime 48 ore, la coalizione internazionale ha condotto sei bombardamenti.

Intanto, Raqqa sta diventando sempre più isolata. Il portavoce del Pentagono, Capitano Jeff Davis, ha reso noto che la comunicazione e gli spostamenti dei militanti dell’ISIS stanno diventando sempre più difficoltosi. Le Syrian Democratic Forces hanno liberato gran parte dell’area nord della città, tagliando qualsiasi contatto con Deir Ez Zor. Due giorni fa, la coalizione arabo-siriana ha ripreso il controllo di 112 chilometri quadrati ad est di Raqqa, portando avanti le operazioni di isolamento. Davis ha spiegato che i militanti dell’ISIS si stanno spostando verso il sud della Siria, verso al-Bab, dove i turchi stanno combattendo contro i jihadisti insieme alle forze dell’opposizione.

Soldati a Mosul. Fonte: Wikimedia Commons

Soldati a Mosul. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.