PM Sharif: emergenza terrorismo e sicurezza

Pubblicato il 13 marzo 2017 alle 16:20 in Asia Pakistan

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Nawaz Sharif, primo ministro pachistano, ha presieduto un importante vertice di sicurezza, tenutosi presso la propria residenza ufficiale, allo scopo di analizzare l’evoluzione delloperazione anti-terrorismo Radd-ul-Fasaad (“Eliminazione del male”), lanciata dall’esercito pachistano il 22 febbraio 2017 in risposta a una serie di violenti attacchi terroristici che hanno colpito le quattro province del paese, causando la morte di oltre 100 persone e il ferimento di altre centinaia. All’operazione Radd-ul-Fasaad hanno preso parte le forze aeree e navali del Pakistan, organizzazioni paramilitari, agenzie di law enforcement e servizi segreti pachistani.

Bandiera del Pakistan. Fonte: Wikimedia

Bandiera del Pakistan. Fonte: Wikimedia

Durante l’incontro, Sharif ha espresso estrema soddisfazione riguardo ai progressi finora compiuti dall’esercito pachistano e dalle agenzie nazionali di law enforcement, fornendo dettagliate indicazioni sulle possibili prospettive e strategie di sviluppo della suddetta operazione. Inoltre, la discussione si è concentrata sugli attuali sforzi legislativi in materia di anti-terrorismo, e sui modi attraverso i quali rendere possibile l’elaborazione di una legislazione ancora più efficace. Infine, sono state riesaminate le recenti iniziative attuate dal governo pachistano per quanto concerne la gestione della sicurezza lungo il confine pachistano-afghano.

Pertanto, il Piano d’azione nazionale (National Action Plan – NAP) per sradicare il terrorismo dal paese, sarà sostenuto e incoraggiato non solo dal governo federale, ma anche dai governi provinciali del Pakistan.

Tra i partecipanti all’incontro, il Ministro dell’Interno Chaudhry Nisar, il Ministro delle Finanze Ishaq Dar, il Generale Qamar Javed Bajwa, alla guida dell’esercito pachistano, il Capo Ministro del Punjab Shahbaz Sharif, il Consigliere del primo ministro per gli affari esteri Sartaj Aziz, il Luogotenente Generale in pensione Nasir Khan Janjua, che ricopre il ruolo di Consigliere per la sicurezza nazionale, il Luogotenente Generale Naveed, Direttore generale dell’Inter-Services Intelligence (ISI), e altri alti funzionari civili e militari.

L’operazione Radd-ul-Fasaad è stata costituita al fine di neutralizzare le minacce terroristiche dal suolo pachistano, consolidare i risultati ottenuti grazie alle precedenti operazioni anti-terrorismo, e rafforzare la sicurezza nelle aree di frontiera.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.