Offensiva anti-ISIS a Raqqa

Pubblicato il 10 marzo 2017 alle 7:15 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Secondo l’Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, una serie di attacchi aerei avrebbe ucciso 14 civili, tra cui 6 bambini, nella campagna di Raqqa, città della Siria settentrionale divenuta una delle principali roccaforti dell’ISIS in Siria. È presumibile che le forze aeree responsabili dell’attacco appartengano alla coalizione anti-ISIS a guida USA.

Bandiera della Siria. Foto di Syrian Air Force Ensign.svg. Fonte: Wikimedia Commons

Bandiera della Siria. Foto di Syrian Air Force Ensign.svg. Fonte: Wikimedia Commons

L’Osservatorio ha riferito che il villaggio colpito dai bombardamenti aerei sarebbe collocato a sud-est di Raqqa, nei pressi dell’Eufrate, lungo la strada che conduce alla provincia di Deir al-Zor. La maggior parte delle persone uccise sembrerebbe essere legata alla stessa famiglia.

A sferrare l’offensiva contro Raqqa, è stata un’alleanza di milizie siriane, forti del sostegno militare offerto dalle forze aeree e di terra della coalizione a guida USA. Le Forze democratiche siriane, appoggiate dagli americani, hanno interrotto l’ultima arteria principale di Raqqa, bloccando l’autostrada che collega la città dall’importante base ISIS di Deir al-Zor.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.