Affiliati ISIS sequestrano 15 civili nella provincia di Jowzjan

Pubblicato il 6 marzo 2017 alle 15:46 in Afghanistan Asia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Combattenti affiliati all’ISIS hanno rapito e rapinato 15 civili nel distretto di Darzab, nella provincia afghana settentrionale di Jowzjan.

Secondo i resoconti disponibili, il gruppo di militanti, legato all’organizzazione terroristica ISIS, avrebbe fermato 4 furgoni che trasportavano generi alimentari, prendendo in ostaggio gli autisti e i fornitori che vi si trovavano a bordo.

Bandiera dell'Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

Bandiera dell’Afghanistan. Fonte: Wikimedia Commons (23 giugno 2014)

Le autorità locali del distretto di Qoshtapa hanno confermato l’avvenuto incidente, precisando che i furgoni provenivano dal distretto di Darzab. Bai Murad, capo responsabile del distretto di Qoshtapa, ha spiegato che i militanti avrebbero pianificato il sequestro per potersi accaparrare i prodotti petroliferi dell’area di Chaqma-Charan.

In cambio del rilascio degli ostaggi, i combattenti filo-ISIS pretendono che il governo distrettuale acconsenta di rifornire di carburante il villaggio di Sar-Dara. Per motivi di sicurezza, Rahmatullah Hashar, capo del distretto di Darzab, era stato costretto a ordinare l’interruzione del trasporto di prodotti petroliferi a Sar-Dara.

Hashar ha inoltre affermato di non essere in possesso di informazioni dettagliate sull’attuale stato di salute dei civili sequestrati e sulle condizioni dei beni confiscati.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.