Israele risponde al lancio di un missile proveniente da Gaza contro i propri territori

Pubblicato il 2 marzo 2017 alle 7:07 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Lunedì 27 febbraio, Israele ha effettuato una serie di attacchi aerei contro i siti di alcuni militanti presenti nella Striscia di Gaza, ferendo almeno quattro persone. Secondo quanto  dichiarato  dai funzionari l’attacco sarebbe avvenuto in seguito al lancio di un razzo da Gaza verso Israele.

“Israele ha la piena responsabilità per la continuazione di questa pericolosa escalation contro Gaza. Continuando a colpire i siti di resistenza e le strutture per far saltare deliberatamente la situazione attuale. Tutto ciò è inaccettabile”, ha affermato Fawzi Barhoum, portavoce del gruppo militante di Hamas.

L’esercito israeliano ha dichiarato di aver preso di mira cinque postazioni di Hamas a Gaza in risposta al lancio di un razzo avvenuto in precedenza. L’autorità di Israele “ritiene Hamas responsabile per gli eventuali attacchi dalla Striscia di Gaza che mettono a rischio la sicurezza degli israeliani e violano la sovranità del paese”, ha spiegato il tenente colonnello Peter Lerner, portavoce militare israeliano.

Israele risponde in genere a qualsiasi lancio di razzi da Gaza. Sebbene la maggior parte di questi attacchi siano effettuati da piccoli rivali di Hamas, Israele ritiene il gruppo militante, che controlla Gaza da un decennio, responsabile di tutti gli attacchi provenienti da quel territorio.

Lo stesso accadde il 9 febbraio, quando gli aerei israeliani colpirono, in risposta a un attacco missilistico contro la città di Eilat, un tunnel tra Gaza e Egitto, uccidendo due palestinesi e ferendone altri cinque.

Città di Gaza. Fonte: Wikipedia Commons

Città di Gaza. Fonte: Wikipedia Commons

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.