Il presidente somalo richiama l’attenzione sulla grave siccità del paese

Pubblicato il 1 marzo 2017 alle 22:52 in Africa Somalia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Martedì 28 febbraio, il neoeletto presidente somalo, Mohamed Abdullahi Mohamed Farmajo, ha segnalato una situazione di grave emergenza causata dalla siccità, che secondo le agenzie umanitarie coinvolge oltre tre milioni di persone.

Il Corno d’Africa è uno dei tre paesi, insieme allo Yemen e alla Nigeria, sull’orlo della carestia  che è stata invece già dichiarata in Sud Sudan. Si teme, dunque, per una crisi alimentare senza precedenti. “Il presidente ha lanciato un appello alla comunità internazionale in modo da attirare l’attenzione sulla calamità, al fine di aiutare le famiglie e gli individui a riprendersi dagli effetti del disastro così da evitare una tragedia umanitaria”, si legge in una dichiarazione della presidenza.

Lunedì 27 febbraio, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito che la Somalia era a rischio per la sua terza carestia in 25 anni. L’ultima verificatasi nel 2011 ha ucciso circa 260.000 persone. L’agenzia ha spiegato che oltre 6,2 milioni di persone, ovvero metà della popolazione, necessita di aiuti umanitari urgenti e che tra questi, tre milioni soffrono la fame. Nel frattempo, la mancanza di acqua ha portato a una diffusione di diarrea acuta, colera e morbillo. Secondo l’OMS più di 363.000 bambini sono affetti da malnutrizione acuta e altri 70.000 sono gravemente malnutriti e necessitano di urgente aiuto.

In Sud Sudan, 100.000 persone si trovano a vivere in povertà e carestia. Questo significa che il 20 per cento della popolazione nella zona interessata ha un accesso estremamente limitato ai prodotti alimentari di base.

Nel complesso, oltre 20 milioni di persone soffrono la fame nei quattro paesi.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è un’agenzia speciale dell’ONU per la salute, è stata fondata il 22 luglio 1946 ed entrata in vigore il 7 aprile 1948 con sede a Ginevra.

Bandiera della Somalia. Fonte: Wikipedia

Bandiera della Somalia. Fonte: Wikipedia

 

 

 

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.