Esercitazioni militari russe in Armenia

Pubblicato il 1 marzo 2017 alle 15:32 in Armenia Russia

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Le forze russe di stanza nella base militare di Gyumri e della base aerea Erebuni hanno iniziato le esercitazioni invernali pochi giorni dopo i nuovi scontri tra azeri e armeni nel Nagorno-Karabach

Le esercitazioni coinvolgono unità di fanteria, artiglieria, artiglieria pesante, intelligence e anti-aeree – ha reso noto il Distretto Militare Sud dell’Esercito russo in un comunicato – in una situazione tattica complessa che prevede la reazione all’aperto ad attacchi aerei in un terreno accidentato, innevato, contaminato di sostanze tossiche e con un alto rischio di sabotaggio.

La copertura aerea è assicurata dalle forze di stanza nella base di Erebuni, poco fuori la capitale armena Erevan. Pochi giorni fa il comandante della base aerea Aleksandr Petrov aveva sottolineato l’importanza delle condizioni geografiche e climatiche dell’Armenia per le esercitazioni militari. I piloti si abituano ad operare nelle più diverse condizioni climatiche – aveva dichiarato Petrov in un’intervista – in una zona montuosa che rende difficili il decollo e l’atterraggio.

L'ingresso della Base Militare russa N.102 a Gyumri. Fonte: Wikipedia

L’ingresso della Base Militare russa N.102 a Gyumri. Fonte: Wikipedia

Le esercitazioni militari russe seguono di pochi giorni una nuova escalation militare in Nagorno-Karabach. Forze azere hanno tentato un’incursione nell’autoproclamata Repubblica di Artsakh (nome ufficiale del Nagorno-Karabach) prima di essere respinte al di là della terra di nessuno che separa i due eserciti dalla tregua del maggio 1994.

L’Azerbaigian ha perduto in azione almeno quattro uomini, due morti e due feriti, mentre le truppe del Nagorno-Karabach non hanno lamentato perdite. Baku non riconosce la Repubblica di Artsakh e considera la regione come occupata dall’Armenia.

In visita a Bruxelles in questi giorni il Presidente Armeno Sargsjan ha ricordato come l’Armenia e il Nagorno-Karabach non siano lo stesso paese, sottolineando il recente referendum costituzionale dell’autoproclamata repubblica. Abbiamo sistemi diversi – ha concluso Sargsjan – ma siamo entrambi orientati a costruire un sistema democratico, mentre l’Azerbaigian è un’autocrazia.

La Russia ha dislocati in Armenia circa 4000 soldati tra la Base Militare N.102 a Gyumri e la Base Aerea N.3624 a Erebuni.

Traduzione dal russo e redazione a cura di Italo Cosentino

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.