Egitto: al-Sisi sostiene la lotta contro l’ISIS

Pubblicato il 1 marzo 2017 alle 10:29 in Africa Egitto

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi, sostiene la lotta del proprio paese contro l’ISIS.

Durante una trasmissione televisiva, ieri sera, il presidente ha affermato che “gli attacchi dell’ISIS nella Penisola del Sinai mirano a destabilizzare l’Egitto, (i terroristi) vogliono dare l’impressione che i copti non siano protetti come dovrebbero”.

Da quando lo Stato Islamico ha rilasciato un video, la scorsa domenica, in cui esortava i propri seguaci a colpire le minoranze, soprattutto i copti, gli attentati si stanno susseguendo, costringendo decine di famiglie di cristiani ad abbandonare il Sinai. Il filmato contiene il discorso anti-cristiano di un militante che l’11 dicembre si è fatto esplodere nella chiesa copra del Cairo, uccidendo 29 persone. I copti, i quali rappresentano il 10% dei 90 milioni di cittadini egiziani, affermano di essere stati messi da parte sia dal sistema di istruzione sia dalle istituzioni statali.

Al-Sisi ha riferito che la lotta all’ISIS sta provocando enormi spese militari e una grave perdita di vite umane, soprattutto dei poliziotti martiri che vengono spesso uccisi dai jihadisti. “È come se stessimo svolgendo un’operazione, dobbiamo rimuovere il pericolo senza danneggiare il resto del paziente”, ha spiegato il presidente.

Tra il 2012 e il 2014, l’ISIS ha compiuto più di 400 attentati nella Penisola del Sinai, in cui sono morti centinaia di soldati egiziani. Operazioni occasionali hanno interessato il deserto occidentale al confine con la Libia, dove l’ISIS è particolarmente attivo. Ufficiali di sicurezza hanno riferito che i militanti che operano in Libia stanno cercando di creare legami con i jihadisti del Sinai, un’alleanza che potrebbe prolungare l’instabilità dell’Egitto e allontanare turisti e investitori necessari a risollevare la danneggiata economia locale.

Il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi. Fonte: en.kremlin.ru

Il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi. Fonte: en.kremlin.ru

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.