Bilancio fiscale USA: Trump vuole aumentare le spese militari

Pubblicato il 27 febbraio 2017 alle 10:41 in USA e Canada

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Come prima proposta di piano del bilancio fiscale per il prossimo anno, il presidente americano Donald Trump vuole aumentare le spese militari salvaguardando la Social Security and Medicare da eventuali tagli.

La Casa Bianca, oggi, renderà note le linee guida della proposta di bilancio per le agenzie federali in un documento redatto dal direttore del Management and Budget Office, Mick Mulvaney. Il New York Times ha riferito che Trump chiederà di apportare tagli alla spesa del Dipartimento di Stato e della Environmental Protection Agency (EPA), l’ agenzia del governo federale americano che si occupa della protezione dell’ambiente e della salute umana. Il nuovo piano è frutto della collaborazione tra Mulvaney, Gary Cohn, direttore del National Economic Council e Stephen K. Bannon, capo stratega della Casa Bianca.

Dall’inizio del mandato presidenziale, Trump ha concentrato la propria attenzione sull’immigrazione, emettendo ordini esecutivi e nuove regolamentazioni elaborate insieme al team West Wing di Bannon. La resistenza da parte delle agenzie federali potrebbe alleggerire i tagli più pesanti previsti nella proposta di bilancio, prima che questa venga mandata in forma definitiva al Congresso, il quale avrà l’ultima parola al riguardo.

Per rispettare le richieste del presidente americano, i legislatori democratici e repubblicani dovrebbero accettare di aumentare o di diminuire i tetti di spesa statutari sulla difesa ed i programmi interni che erano stati imposti da Barak Obama nel 2011 con la firma del Budget Control Act, il quale aveva introdotto una serie di meccanismi complessi per ottenere il pareggio ed il sequestro preventivo automatico del bilancio.

L’annuncio del nuovo piano precede di un giorno il discorso che Trump terrà al Congresso riguardo alle priorità della sua agenda legislativa.

Il presidente americano, Donald Trump. Fonte: Wikipedia

Il presidente americano, Donald Trump. Fonte: Wikipedia

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.