Israele impedisce ai legislatori europei di entrare nella Striscia di Gaza

Pubblicato il 24 febbraio 2017 alle 7:00 in Israele Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Mercoledì 22 febbraio, cinque parlamentari europei hanno dichiarato che le autorità israeliane hanno impedito loro di entrare nella Striscia di Gaza.

Il rifiuto di accordare l’accesso a Gaza agli europarlamentari da parte delle autorità israeliane per motivi arbitrari è inaccettabile“, ha affermato l’eurodeputato cipriota, Neoklis Sylikiotis, in un comunicato. A delegazioni simili era stato impedito l’accesso nell’enclave costiera palestinese sin dal 2011, ha aggiunto Sylikiotis, a eccezione di un team guidato dal capo della Commissione di Bilancio del Parlamento Europeo. “Cos’hanno da nascondere?”, ha concluso l’eurodeputato, condannando quelli che ha definito “sistematici” divieti d’ingresso.

Israele, che controlla tutti gli accessi a Gaza, ha spiegato come gli europarlamentari non rientrino tra le categorie autorizzate a entrare. Il ministero della difesa, responsabile dell’approvazione degli ingressi, ha dichiarato che “Israele permette solo a specialisti e operatori umanitari di attraversare il confine tra Israele e la Striscia di Gaza, per favorirne lo sviluppo economico e infrastrutturale”.

Sylikiotis ha definito tali spiegazioni “inaccettabili”, invitando la comunità internazionale a fare pressione su Israele affinché annulli il blocco di Gaza. L’Unione Europea è il principale donatore di aiuti finanziari destinati alla Palestina. La Banca Mondiale e le Nazioni Unite hanno dichiarato che il blocco decennale di Gaza ha provocato un crollo delle esportazioni e ha gravemente danneggiato l’economia dell’enclave.

Israele ha imposto il blocco di Gaza, che comprende l’area terrestre, aerea e marittima, a partire dai primi anni Novanta. Nel giugno 2007, il blocco è stato inasprito dopo la vittoria di Hamas del 25 gennaio 2006 alle elezioni legislative palestinesi.

Porto di Gaza. Fonte: Wikimedia Commons

Porto di Gaza. Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.