L’inviato speciale cinese sottolinea il ruolo chiave dell’Iran in Siria

Pubblicato il 21 febbraio 2017 alle 17:01 in Iran Medio Oriente

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Xie Xiaoyan, rappresentante cinese per la Siria, ha manifestato interesse a cooperare con l’Iran per la risoluzione della crisi siriana, in occasione della sua visita a Teheran.
Il diplomatico ha dichiarato in conferenza stampa che l’Iran e la Cina “dovrebbero combattere insieme contro il terrorismo in Siria e monitorare il cessate il fuoco e inviare aiuti umanitari, contribuendo alla ricostruzione politica”.
Secondo il delegato cinese la situazione in Siria sta migliorando grazie al ruolo significativo di Iran, Russia e Turchia, che hanno stabilito il cessate il fuoco e hanno organizzato con successo le Untitledconferenze di Astana, dando la possibilità ai gruppi di opposizione di confrontarsi con il governo di Bashar Al-Assad.
Xiaoyan ha sottolineato che per risolvere la crisi siriana è necessario un impegno comune e la partecipazione di tutte le parti e degli Stati coinvolti nel conflitto alla prossima conferenza di Ginevra.
Il diplomatico cinese ha ricordato che “il terrorismo è il nemico comune, che minaccia il mondo e il Medio Oriente” e uno degli ostacoli più difficili da affrontare nel percorso di pacificazione in Siria.
Xiaoyan in risposta ad una domanda dell’IRNA, l’agenzia governativa iraniana, riguardo al ruolo degli Stati Uniti nella regione, ha dichiarato: “Gli Stati Uniti svolgeranno un ruolo costruttivo in Medio Oriente” e ha richiesto “l’utilizzo delle liste del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite” per l’individuazione e per la lotta ai gruppi terroristici.
Secondo il delegato è necessaria l’azione sinergica di tutte le parti per ricreare equilibrio e pace nella regione.

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.