L’ISIS sta iniziando ad abbandonare Raqqa

Pubblicato il 19 febbraio 2017 alle 9:00 in Medio Oriente Siria

FacebookTwitterLinkedInEmailCopy Link

Il portavoce del Pentagono, il Capitano Jeff Davis, ha annunciato che i militanti dell’ISIS stanno iniziando a abbandonare Raqqa.

In un comunicato, Davis ha riferito che “un numero indefinito di jihadisti si sta dirigendo verso est, lungo la riva nord del fiume Eufrate in direzione di Deir el-Zour”, aggiungendo che la ritirata dei terroristi sembra essere ben organizzata e appoggiata da diversi sostenitori esterni al gruppo. I militanti che si trovano ancora all’interno di Raqqa stanno fortificando la città, posizionando barricate, mine e altre trappole esplosive, mentre, ad avviso del gruppo di attivisti Raqqa Is Being Slaughtered Silently (RBSS), i kamikaze si stanno preparando a quella che potrebbe essere una resa finale dei conti. RBSS ha spiegato che i miliziani hanno scavato trincee intorno alla città e nelle zone nelle campagne verso nord.

La coalizione internazionale guidata dagli USA, insieme alle forze curde della Syrian Democratic Forces (SDF), ha lanciato un’offensiva per riprendere il controllo di Raqqa nel novembre 2016. Venerdì, la SFD ha annunciato l’inizio di una nuova fase delle operazioni, chiamata “Warth of the Euphrates”, per eliminare definitivamente la presenza dell’ISIS, che prevede la liberazione dei villaggi ad est di Raqqa e l’interruzione dei collegamenti con Dier az-Zour, localizzata a circa 140 chilometri a sud-est.

Prima dell’inizio della guerra in Siria nel 2011, Raqqa ospitava 240,000 persone. In seguito, è stata la prima provincia a cadere sotto il controllo dello Stato Islamico nel marzo 2013, dopo due anni di rivolte contro il regime del presidente Bassar al-Assad. Le forze dell’opposizione sono state buttate fuori dalla città nel gennaio 2014 dall’ISIS. Da allora, a Raqqa si verificano quotidianamente esecuzioni da parte dei terroristi e bombardamenti da parte della coalizione internazionale. La riconquista della città siriana sta andando di pari passo con la liberazione di Mosul, in Iraq, dove le forze irachene hanno iniziato le operazioni lo scorso ottobre, riuscendo a riprendere il controllo della parte est della città con l’aiuto degli alleati internazionali.

Strada del centro di Raqqa prima dell'inizio della guerra (ottobre 2009). Fonte: Wikimedia Commons

Strada del centro di Raqqa prima dell’inizio della guerra (ottobre 2009). Fonte: Wikimedia Commons

di Redazione

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.